film

 

36, Quai des Orfèvres - di Olivier Marchal - con Valeria Golino, Gerard Depardeu, Daniel Auteuil - Francia 2004 - 110'

 

Stupisce che il cinema francese, solitamente e storicamente "lento", di grande qualità. felicemente "europeo" ma lento, abbia prodotto questo film poliziesco. Non che la Francia sia estranea al genere. E' pur sempre la patria di Maigret, anche se patria letteraria. Il poliziesco è appannaggio degli americani, il ritmo sembrerebbe anche quello appannaggio d'oltre oceano e invece questo "36" è pieno di intreccio, di azione, di ritmo. tutto mediato da certa saggia malinconia, da certo vecchio distacco, che riesce ad assorbire gelosie, tradimenti, fregature, competizioni, morte.

D'altra parte nel cinema francese c'è anche quella straordinaria eccezione che si chiama Luc Besson che ha prodotto "cosucce" come "Nikita" e "Il quinto elemento"...

 

Molto francesi sono questi due uomini che si scontrano: "brutti", non canonicamente belli, traboccanti fascino e seduzione, brutti e dannati.

Dannati nelle infinite sfumature di grigio di cui è fata l'esistenza, anche quella degli uomini di legge.

Fra Auteuil e Depardieu è uno scontro di titani. Uno scontro francese di titani. Uno scontro di titani francesi.

 

 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

film

TV - fiction

eventi

percorsi

dai giornali

io penso...


cinecittà

scuola di cinema

cineteca nazionale

museo del cinema

istituto luce

casa del cinema

SAS cinema


AIC

AITS

AMCT

ANAC

ASC


Venezia

Roma

Torino

Locarno

Pesaro

Giffoni

David di Donatello

       ...e tutti gli altri


festivalcortometraggi


film in sala


Italica Rai

35mm

FilmUp

CastleRock

Cinefile

Cineboom

IMDB

Kataweb cinema

ArchivioImmagini

tutti i film per anno


RAI

RaiClick

Televideo


film commission


WebCam


produzioni