65a Mostra del Cinema di Venezia

2 settembre

BELOWE SEA LEVEL - Gianfranco Rosi - USA

Il regista ha seguito per 4 anni una comunità di senzatetto che vivono nel deserto a sud di Los Angeles. Vivono nelle roulotte, o sui camper o sui furgoni. Sono tutte persone che sono arrivate ai margini della società attraverso diverse catastrofi: c'è una dottoressa che ha speso tutto per ottenere l'affidamento del figlio, c'è un ex seminarista,...

Il film

Racconta una faccia inedita della povertà americana. Forse è un po' lungo.

 

 

PRANZO DI FERRAGOSTO - Gianni di Gregorio - Italia

Film autobiografico del regista che è anche interprete. Un cinquantenne ha come lavoro quello di occuparsi dellamadre noventenne, nobile decaduta opprimente quanto basta nell'appartamento nel centro i Roma. A fronte delle difficoltà economiche, poco prima di ferragosto l'amministratore propone a gianni di "scalare" molte spese in cambio dell'ospitalità alla propria vecchia madre e vecchia zia. Aqueste siagginge, analogamente, la madre del medico curante. E Gianni si ritrova con quattro irresistibili vecchiette.

Delizioso considerando che le nonnine non sono attrici professioniste (una è la zia del regista, una reclutata nel centro anziani...)

 

VEGAS: BASED ON A TRUE STORY - Amir Naderi - USA - 2008

Eddy e Tracy vivono alla periferia di Las Vegas con il figlio dodicenne in una casa-roulotte con un bel giardino che lei cura con passione. Hanno entrambi un passato da dipendenza dal gioco d'azzardo. Un giorno arriva un uomo e confida che nel giardino è sepolta la grossa refurtiva di una famosa banda. Eddy comincia a scavare. Anche Tracy viene colta dalla frenesia e rinuncia al suo adorato giardino. Eddie non si ferma neanche quando la polizia rivela che sono stati vittime di un gioco di scommesse su una sorta di real-drama. Un crescendo di follia escavatoria che ha in comune col gioco l'impossibilità di fermarsi.

 

BIRDWATHERS - LA TERRA DEGLI UOMINI ROSSI - Marco Bechis

Definito il Braveheart degli indio attuali, il film racconta di un gruppo di Guarani (quelli di Mission9 che decidono di lasciare la riserva e riprendere possesso delle terre dei loro antenati dove nel frattempo è stata abbattuta la foesta pluviale per far posto ai campi di un certo proprietario terriero.

Gli indio si accampano e diventano il cuore del "movimento" con esiti facilmente prevedibili. il pregio, a parte la tematica, sta nel dare l'immagine di popolazioni che sono contaminate dalla vicinanza dei bianchi e dove il suicidio degli adolescenti sembra essere diventato non solo frequente ma anche una sorta di arma per dare voce alle proprie ragioni. Bello che protagonisti siano gli indio e che gli attori famosi, Claudio Santamaria e Chiara Caselli, siano ai margini della storia.

 

vai al diario

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

film

TV - fiction

eventi

percorsi

dai giornali

io penso...


cinecittà

scuola di cinema

cineteca nazionale

museo del cinema

istituto luce

casa del cinema

SAS cinema


AIC

AITS

AMCT

ANAC

ASC


Venezia

Roma

Torino

Locarno

Pesaro

Giffoni

David di Donatello

       ...e tutti gli altri


festivalcortometraggi


film in sala


Italica Rai

35mm

FilmUp

CastleRock

Cinefile

Cineboom

IMDB

Kataweb cinema

ArchivioImmagini

FantaFilm

tutti i film per anno


RAI

RaiClick

Televideo


film commission


WebCam


produzioni