cia

 

                                                                                                                                                                     

                                                                                                                                                                  film

 

INTO THE WOOD

di Rob Marshall

con Meryl Streep, Emily Blunt, Johnny Depp...

USA - 2014 -125'

 

C'era una volta un villaggio ai margini di un bosco. Ci viveva una ragazza che la matrigna e la sorellastra avevano relegato in cucina, un fornaio con la moglie , un ragazzo povero con una mucca che non da' più latte, una bambina con un mantello rosso. Ognuno di loro ha un desiderio. La strega si reca dal fornaio e dalla moglie e promette di esaudire il loro desiderio di avere un figlio purchè le portino quattro cose: un mantello rosso, una mucca bianca, una scarpetta d'oro e dei capelli biondi.

E così il fornaio compra la mucca in cambio di cinque fagioli magici e ottiene il mantello rosso dalla bambina dopo aver ucciso il lupo che le aveva mangiate; mentre la moglie riesce ad avere la scarpetta da Cenerentola che scappa per la terza volta dal ballo del principe e taglia la lunga treccia bionda di Rapunzel che la stessa strega tiene segregata nella torre senza porte.

Avuti i quattro oggetti, la strega ritorna giovane e bella e la moglie del fornaio ha il suo bambino.

Tutto accade nel bosco.

 

Ma il film è solo poco più che alla metà.

Che deve accadere ancora nel bosco?

Accade che mentre ognuno si affanna, principi compresi, il ragazzo ha fatto cadere un fagiolo magico che è cresciuto verso il cielo fino alla terra dei giganti; e che per difendersi dal gigante a cui aveva rubato un'arpa d'oro, il ragazzo abbattendo la pianta di fagioli, aveva ucciso il gigante. Adesso la moglie del gigante è scesa tra gli uomini per vendicarsi e si aggira nel bosco dove le vite di tutti (e le favole) finiscono per prendere un'altra strada.

 

Tutto questo in due ore e in forma di musical (che solo Hollywood sa fare, chissà perchè).

Una meraviglia.

Mescolare le favole non è cosa nuova, anzi in questo senso, è la prima volta che il cinema "copia" una formula già realizzata dalle produzioni televisive (Once upon a time); ma...eh... qui c'è lo zampino Disney che queste favole - Cenerentola, Rapunzel, Il fagiolo magico - le ha fatte tutte tranne Cappuccetto Rosso su cui si è cimentato solo il cinema horror.

Molto bello l'evolversi delle storie, complice il bosco, luogo inconscio e iniziatico dove ci si incammina per uscirne trasformati. E qui ad essere trasformati non sono solo i protagonisti (che nelle rispettive favole hanno già compiuto il loro percorso evolutivo) ma le storie stesse.

Una meraviglia.

 

Su tutto e su tutti Meryl Streep nella parte della strega con i capelli blu (o turchini?) e Jonny Deep ovviamente nella parte, breve e gigantesca,  del Lupo.

Una meraviglia.

 

E dire che di solito i musical mi annoiano, quanto i film biografici se non addirittura di più.

 

fiore di cactus :)

 

 

film

corti

cartOOn

TV - fiction

eventi

percorsi

news

soggettive


cinecittà

scuola di cinema

cineteca nazionale

museo del cinema

istituto luce

casa del cinema

SAS cinema


AIC

AITS

AMCT

ANAC

ASC


Venezia

Roma

Torino

Locarno

Pesaro

Giffoni

David di Donatello

       ...e tutti gli altri


festivalcortometraggi


film in sala


Italica Rai

35mm

FilmUp

CastleRock

Cinefile

Cineboom

IMDB

Kataweb cinema

ArchivioImmagini

FantaFilm

tutti i film per anno


RAI

RaiClick

Televideo


film commission


WebCam


produzioni