soggettive

Riccardo Scamarcio per RepubblicaTV

Era scontento, odiava il posto dove stava, odiava anche i suoi genitori. Un giorno era arrivato in lacrime da un amico che incautamente gli aveva detto "tu devi fare l'attore".

Non è stato un inizio facile. Al primo film il regista decise di tagliarli i capelli e da un giorno all'altro però il taglio diventava sempre più radicale con la conclusione che al terzo giorno dovette girare anche tutte le scene fatte prima con i capelli più lunghi. ed era imbestialito, non per i capelli ma per il fatto di dover rifare cose fatte.

 

film

corti

cartOOn

TV - fiction

eventi

percorsi

news

soggettive


cinecittà

scuola di cinema

cineteca nazionale

museo del cinema

istituto luce

casa del cinema

SAS cinema


AIC

AITS

AMCT

ANAC

ASC


Venezia

Roma

Torino

Locarno

Pesaro

Giffoni

David di Donatello

       ...e tutti gli altri


festivalcortometraggi


film in sala


Italica Rai

35mm

FilmUp

CastleRock

Cinefile

Cineboom

IMDB

Kataweb cinema

ArchivioImmagini

FantaFilm

tutti i film per anno


RAI

RaiClick

Televideo


film commission


WebCam


produzioni