TV - fiction e non solo

SISSI

con Cristiana Capotondi, David Rott, Licia Maglietta, Christiane Filangieri

 

Remake marcato Rai della nota notissima trilogia di Sissi d'Austria con l'indimenticata Romy Schneider.

Infatti ci si chiede come si fa a pensare ad un RMK, ma è la stessa cosa che ci siamo chiesti per Piccolo mondo antico e per  Rebecca.

Si potrebbe dire che la RAI vuole volare alto, come ai tempi gloriosi degli sceneggiati anni '70, ma qui si tratta del coraggio di sfidare i giganti.

Per Piccolo mondo antico di trattava del paragone fra Massimo Serato e Alessandro Gassman, fra Alida Valli e Claudia Pandolfi: per Rebecca il confronto era fra Laurence Olivier e  Alessio Boni e Joan Fontaine e Cristiana Capotondi. No comment.

 

E la Capotondi ci riprova.

E' brava, per carità ma ci vuole un bel  coraggio perchè chiunque abbia più di 35 anni farà il paragone con "Sissi Romy" E quelli che hanno meno di 35 anni probabilmente non stanno davanti alla TV domenica sera.

Confronti inevitabili.  Tanto è vero che la sceneggiatura è come se dia per sottinteso tutto quello che è stato raccontato. Per esempio: l'incontro e il colpo di fulmine fra i due giovani è appena accennato, sorvolato.

E tutto il resto è raccontato come per quadri, come per  flash.

E ovviamente non sapremo mai se sono esigenza di sintesi per le tre ore di miniserie RAI, se è per dare un tempo di approfondimento che non arriva mai, o se è per comodità di semplicistica scrittura.

L'impressione è nota: una produzione evidentemente sontuosa nei costumi, nelle scenografia che però non emoziona nè con la fotografia sempre piatta,nè con la sceneggiatura, nè con la colonna sonora.

Per quanto riguarda gli interpreti, mentre la Capotondi è credibile come sedicenne innamorata, il povero Franz non si capisce cosa abbia di attraente a parte il titolo e Licia Maglietta nel ruolo della madre di Sissi, irriconoscibile, invecchiata, forse ha accettato per i soldi, lei che piaceva a tutti gli italiani perchè bella morbida femmina e normale.

Regia prevedibilmente blanda.

 

Vale la pena di dare però un po' di cifre, visto che i soldi sono quelli (anche) del canone che tutti siamo costretti a pagare.

 

" Questo film in due puntate è costato oltre undici milioni di euro.
Sono oltre 2000 le comparse che hanno partecipato alle riprese ambientate in luoghi storici come la Hofburg di Vienna, il castello e i giardini della reggia di Schönbrunn, il castello di Eckartsau, nella Bassa Austria, il castello di Brunnsee nella Stiria e ancora il castello di Miramare a Trieste e diverse location veneziane. Per le riprese nel castello di Miramare è stata trasportata a Trieste una nave storica, successivamente ormeggiata nelle acque del Mediterraneo. Particolarmente impegnativo è stato l’allestimento di 20 carrozze storiche e l’impiego di più di 100 cavalli. Per la carrozza dorata usata da Sissi e Francesco Giuseppe in occasione del loro matrimonio è stata utilizzata una carrozza originale a sei cavalli del 1740, data in prestito dall’Arcivescovo di Olmütz (Repubblica Ceca).
Il film ha inoltre richiesto l’utilizzo di 700 costumi, la sola Imperatrice indossa più di 50 abiti diversi, appositamente realizzati per lei nelle migliori sartorie italiane, da tessuti comprati nel nostro paese. Per ogni costume sono stati usati 8-10 metri di stoffa, rivisitando in chiave moderna gli abiti originali dell’epoca. Di straordinaria bellezza l’abito da sposa per il quale è stata confezionata una sottogonna che ha visto l’utilizzo di 80 metri di tulle."
 

Si commenta da solo
 

 

 

film

TV - fiction

eventi

percorsi

news

soggettive


cinecittà

scuola di cinema

cineteca nazionale

museo del cinema

istituto luce

casa del cinema

SAS cinema


AIC

AITS

AMCT

ANAC

ASC


Venezia

Roma

Torino

Locarno

Pesaro

Giffoni

David di Donatello

       ...e tutti gli altri


festivalcortometraggi


film in sala


Italica Rai

35mm

FilmUp

CastleRock

Cinefile

Cineboom

IMDB

Kataweb cinema

ArchivioImmagini

FantaFilm

tutti i film per anno


RAI

RaiClick

Televideo


film commission


WebCam


produzioni