film

 

AFTER EARTH

di M. Night Shyamalan

con Jaden Smith, Will Smith, Sophie Okonedo

USA - 2013 - 100'

 

Alla fine gli uomini ce l'avevano fatta, la Terra era diventata invivibile e tutta l'umanità era stata evacuata su un altro pianeta dove però si era scoperto esistevano creature enormi e feroci capaci di vedere gli uomini dalla traccia dei ferormoni prodotta dalla paura.

Sono passati un migliaio di anni: un uomo che adesso è il comandante in capo dell'esercito, ha scoperto il modo di azzerare la paura. In una missione di addestramento su un altro pianete, decide di portare con se il figlio adolescente, anche per compensare le troppe lunghe assenze.

L'astronave ha un incidente e finisce proprio sulla Terra dove, nel frattempo, tutte le forme di vita si sono evolute per uccidere gli umani. Il padre rimane ferito tanto da non potersi muovere, un certo radiofaro per farsi venire a recuperare ovviamente è in una parte dell'astronave a km di distanza e tocca al ragazzo recuperarlo. Riuscirebbe così non solo a salvare la vita di entrambi ma anche a dimostrare al padre-comandante anche nella vitae negli affetti familiari, che vale qualcosa.

 

Ennesimo film, sembrerebbe, sulle fratture padre-figlio, eppure non sembra avere niente di trito e ritrito. E come potrebbe? Shyamalan continua a non sbagliare un colpo: stavolta si affida alla reale coppia padre e figlio di Will e Jaden Smith che avevamo già visto ne La ricerca della felicità di Muccino. Anzi è giusto mettere prima il giovane Jaden, non per ordine alfabetico ma perchè è il ragazzo che ricopre il ruolo dell'azione mentre il padre ripercorre l'attività immobile che era stata di Denzel Washington ne Il collezionista d'ossa e prima ancora nell'intuizione geniale de La finestra sul cortile: lo segue e coordina da lontano.

 

Shyamalan stavolta, inoltre, si butta sulla fantascienza classica, da un punto di vista cinematografico: quella fatta di effetti speciali, mostri, viaggi nello spazio e questioni di ecologia; questo dopo aver dimostrato, sempre parlando di ecosistemi, con E venne il giorno, che si può fare eccellente fantascienza senza il minimo effetto speciale ma lavorando solo sulla sceneggiatura.

Bravo, nulla da eccepire, bravo e basta.

 

fiore di cactus :)

film

corti

cartOOn

TV - fiction

eventi

percorsi

news

soggettive


cinecittà

scuola di cinema

cineteca nazionale

museo del cinema

istituto luce

casa del cinema

SAS cinema


AIC

AITS

AMCT

ANAC

ASC


Venezia

Roma

Torino

Locarno

Pesaro

Giffoni

David di Donatello

       ...e tutti gli altri


festivalcortometraggi


film in sala


Italica Rai

35mm

FilmUp

CastleRock

Cinefile

Cineboom

IMDB

Kataweb cinema

ArchivioImmagini

FantaFilm

tutti i film per anno


RAI

RaiClick

Televideo


film commission


WebCam


produzioni