film

APOLLO 54 - Giordano Giulivi - 2008 - 98' - Italia

Cosa sono quegli strani simboli che da giorni stanno interrompendo le trasmissioni televisive? Chi li manda? Anche i media si interrogano sulla natura del fenomeno che minaccia di diventare sempre più incontrollabile.
E cosa sarà mai quello strano cavo che il giovane scienziato Bobby Joe trova inaspettatamente nel bosco?
Questi gli eventi alla base dell'avventura che porterà Bobby Joe ad avventurarsi nello spazio insieme al suo co-pilota Jim Bob, su quella che lui stesso reputa un'astronave robusta ed impeccabile, la Apollo 54.


Film di fantascienza a basso costo (circa 15.000 euri), realizzato da un gruppo di ragazzi romani. Trattasi di una intelligente satira di altri film di fantascienza, shakerati in un continuo gioco di rimandi e di citazioni.
Si trovano allegramente insieme, Star Trek con diari astrali scritti con improbabili penne, riprese iniziali alla Blair Wicht Project, un clima un po’ vintage con coloritura in seppia; poi citazioni da Alien, da Guerre Stellari e un ironico e divertentissimo mostro, Kazuya, che compare con tanto di scritte in giapponese.
Gli effetti speciali sono piuttosto interessanti e divertenti, soprattutto nella descrizione dell’astronave attaccata al cavo spaziale.
Il film, attraversato da uno spirito naif, si rende gradevole proprio per questo e riesce anche a farsi perdonare la recitazione degli attori, non esattamente delle migliori.
Interessante anche la scenografia, che mischia e confonde fra loro elementi incongruenti con gli interni di una astronave.
Vincitore dello Spirit Award al Brooklyn International Film Festival, ha guadagnato da parte di alcuni critici statunitensi la definizione di “spaghetti Sci – Fi”. Presentato anche al Festival di Anchorage e al Seattle International Film Festival.
Film comunque gradevole e divertente, a dimostrazione che con pochi soldi ma buone idee si può realizzare un film dignitoso e interessante.

Francesco Castracane


 

note:

Formato di ripresa: Mini DV
Camera: Canon XM2


Sistema di montaggio: Premiere su PC
Post Produzione: Immagine Filtrata in Seppia Monocromatico
Formato di proiezione: Betacam SP, colore

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

film

TV - fiction

eventi

percorsi

dai giornali

io penso...


cinecittà

scuola di cinema

cineteca nazionale

museo del cinema

istituto luce

casa del cinema

SAS cinema


AIC

AITS

AMCT

ANAC

ASC


Venezia

Roma

Torino

Locarno

Pesaro

Giffoni

David di Donatello

       ...e tutti gli altri


festivalcortometraggi


film in sala


Italica Rai

35mm

FilmUp

CastleRock

Cinefile

Cineboom

IMDB

Kataweb cinema

ArchivioImmagini

FantaFilm

tutti i film per anno


RAI

RaiClick

Televideo


film commission


WebCam


produzioni