USA - 2007 - 90'

 

Barry si è appena laureato ma non ha voglia di andare a lavorare nel miele; vuole prima vedere un po' di mondo e per questo si aggrega alla squadra dei Fichi Fuchi che ogni mattina escono dall'alveare per andare a impollinare. Ma succede che scambiano per fiori le palle gialle su un campo da tennis, Barry resta attaccato ad una palla, viene sballottato tra un tiro e l'altro, poi finisce dentro una macchina, poi comincia a piovere (non si vola con la pioggia è una delle regole dell'alveare), viene travolto da una goccia di pioggia e finisce a casa di Vanessa, una fiorista newyorkwese che gli salva la vita.

Per ringraziarla Barry infrange l'altra regola,forse la più importatene di tutte: mai parlare con gli umani.

Comincia così una relazione con la ragazza che porterà Barry prima a scoprire durante un giro al supermercato che gli uomini "rubano" il miele delle api, poi a decidere di fare causa all'industria del miele.

Per quanto incredibile possa sembrare, Barry vince la causa, il miele viene restituito ma così facendo le api non hanno più nulla da fare e senza il loro svolazzare i fiori muoiono, seguiti dalle piante...

Potrebbe essere la catastrofe.

Riusciranno i nostri eroi Barry e Vanessa?

 

Nel film appaiono Sting (pungiglione) e Ray Liotta (disegnati in 3D) nella parte di se stessi.

 

Tutto disegnato e girato pensando al mondo degli uomini dal punto di vista delle api, nel senso delle dimensioni e non solo come metafora.

Delizioso e utile a ricordare l'importanza delle api nel ciclo della natura.

 

fiore di cactus :)