TV, fiction e non solo

CHI L'HA VISTO

Nei confronti di questa trasmissione confesso di vivere da sempre un atteggiamento schizofrenico, separato, spesso contraddittorio.

Da una parte non posso, e da sempre, che riconoscere l'importanza della trasmissione, l'intelligenza, la bravura di redattori e conduttori.

Dall'altra fin dall'inizio, fin dal caso della ragazza americana fuggita per amore, scomparsa e ritrovata a Villa San Giovanni grazie alle testimonianze di chi l'aveva vista, mi ha sempre irritato il fatto che ormai non si riesce nemmeno a scomparire. Colpa (o merito) della trasmissione e del protagonismo di chiunque ti veda per strada e per un attimo si sente protagonista dell'evento mediatico.

Questo naturalmente nel caso che chi scompare lo faccia in piena consapevolezza e non per effetto di un malore, di una perdita di coscienza... insomma chi semplicemente si vuole levare dalle palle e deve anche stare attento perchè magari c'è il parente (da cui sta cercando non a caso di scappare) che è lì a chiedere aiuto all'intero mondo.

Trasmissione, in questo senso, in esatta antitesi con molte cose della letteratura e del cinema; uno fra tutti Gabriele Salvatores e la teoria della fuga che ha attraversato tutti i suoi primi film.

 

Ripeto, fermo restando che la trasmissione ha svolto e svolge un ruolo importante in tutti quei casi di scomparsa per altri motivi. Compresi i rapimenti. Compresi gli omicidi irrisolti.

E qui, da mesi, ha cominciato a strisciare subdolo un altro pensiero: ma non sarà che la trasmissione ha cominciato a sostituirsi alla polizia, agli organi dello stato preposti a condurre indagini e risolvere casi?

Anche qui: fermo restando che è nella storia del migliore giornalismo il contributo alle indagini su fatti criminosi.

Però davanti a Sciarelli che da mesi si occupa col piglio del commissario Montalbano di Sara Scazzi, Iara Gambirasio, Melania Rea mi chiedo se la trasmissione non abbia sforato. E mi chiedo anche cosa è successo in questo paese se si comincia a credere che l'appello di una trasmissione possa convincere i testimoni a farsi vivi e parlare.

Voglio credere nella buona fede e nell'entusiasmo anche se.... davanti all'eccitazione dell'annuncio in diretta del ritrovamento del corpo di Sara Scazzi francamente condivido lo sconcerto di molti....

Hummm....ho la sensazione che in tutto questo c'è qualcosa che mi sfugge ma che non mi piace, che non va esattamente bene.

 

fiore di cactus :(

 

 

film

corti

cartOOn

TV - fiction

eventi

percorsi

news

soggettive


cinecittà

scuola di cinema

cineteca nazionale

museo del cinema

istituto luce

casa del cinema

SAS cinema


AIC

AITS

AMCT

ANAC

ASC


Venezia

Roma

Torino

Locarno

Pesaro

Giffoni

David di Donatello

       ...e tutti gli altri


festivalcortometraggi


film in sala


Italica Rai

35mm

FilmUp

CastleRock

Cinefile

Cineboom

IMDB

Kataweb cinema

ArchivioImmagini

FantaFilm

tutti i film per anno


RAI

RaiClick

Televideo


film commission


WebCam


produzioni