film

 

COSE NOSTRE - MALAVITA

di Luc Besson

con Robert De Nro, Michelle Pfeiffer, Tommy Lee Jones

USA, Francia - 2013 - 111'

 

Giovanni Manzoni, notissimo boss della malavita newyorkese, si è deciso a parlare e mandare in galera molta gente, è dentro il programma di protezione dell'FBI e con la famiglia si sposta da un posto all'altro cambiando ogni volta identità. Da notare il loro cane Malavita.

La famiglia, di paese in paese, è arrivata in un paesino in Normandia dove tutti cercano a modo loro di adattarsi alla vita normale: Giovanni si spaccia per uno scrittore impegnato in un libro sullo sbarco con il gravissimo problema delle tubazioni dell'acqua, la moglie si dibatte tra le incombenze di casalinga, i figli adolescenti e già allenati alle modalità del crimine, si confrontano con i compagni del liceo.

Non è una situazione idilliaca ma le cose si complicano davvero quando gli "americani" li trovano e la famigliola dovrà salvarsi dallo sterminio.

Ma questo succede verso la fine del film che per tutto il tempo guarda, in modo esilarante, ai tentativi della famiglia di fare una vita  normale, cosa che genera situazioni esilaranti anche perchè Giovanni proprio non ce la fa e risolve spesso a modo suo i problemi, per esempio con l'idraulico del paese.

Stratosferica la sequenza nel cineclub dove viene proiettato Quei bravi ragazzi: De Niro guarda De Niro, Besson cita Scorzese produttore di questo film.

Si chiamerebbe metacinema.

 

Allarga sempre il cuore la capacità di Luc Besson di essere da una parte così poco francese e dall'altra così tanto europeo nel suo modo di fare cinema. A fronte delle francesi trame lievi che generano rarefazione, qui c'è una trama che ha tutto il peso della gang story unita ad una ironia dissacrante che solo il vecchio mondo sa raggiungere.

Felice connubio fra Scorzese e il più americano dei registi francesi.

Film moto molto divertente.

Una battuta per tutte, quella del figlio: è ora che mi dia da fare, ho 14 anni, papà ne aveva 13. E infatti ci vengono le immagini di Quei bravi ragazzi.

Naturalmente i barbosintellettualisenzacuore non hanno apprezzato molto. Chissà perchè ci avrei giurato.

 

fiore di cactus :)

 

 

 

film

corti

cartOOn

TV - fiction

eventi

percorsi

news

soggettive


cinecittà

scuola di cinema

cineteca nazionale

museo del cinema

istituto luce

casa del cinema

SAS cinema


AIC

AITS

AMCT

ANAC

ASC


Venezia

Roma

Torino

Locarno

Pesaro

Giffoni

David di Donatello

       ...e tutti gli altri


festivalcortometraggi


film in sala


Italica Rai

35mm

FilmUp

CastleRock

Cinefile

Cineboom

IMDB

Kataweb cinema

ArchivioImmagini

FantaFilm

tutti i film per anno


RAI

RaiClick

Televideo


film commission


WebCam


produzioni