TV fiction e non solo

VITTORIO DE SICA RACCONTA

 

Era il 1961 quando la RAI si è inventata un programma per ragazzi: una serie di favole raccontate dal grandissimo Vittorio De Sica.

La sigla inquadra un classico castello medievale, del tutto simile a quelli dei cartoni animati di Walt Disney, arroccato su una piccola altura, avvolto da una leggera nebbia, evidentemente un modellino, come fosse un giocattolo.

La camera viene avanti e sempre avanzando ci ritroviamo davanti ad una finestra dai vetri elaborati che si apre per farci percorrere una corridoio di colonne dove in fondo ci aspetta il castellano, bellissimo elegante signore, davanti ad un caminetto accesso, seduto sulla sua poltrona. Sul caminetto il ritratto di un antenato che gli somiglia molto.

E a questo punto, da un rande libro, Vittorio De sia comincia a leggere la favola.

Non è una camera fisa, lui si alza, simula l'andatura dei sui personaggi, prende oggetti, a volte indossa cappelli buffi. La camera lo segue dando un minimo di movimento ma non è che se ne senta il bisogno: lui è un grandissimo affabulatore confermandosi ancora una volta grandissimo attore.

Tutto si svolge in un ambiente che, come il castello-giocattolo dei titoli di testa, è dichiaratamente finto, fiabesco, uscito dalle illustrazioni i un vecchio libro per bambini.

Dalla grana del bianco e nero, sembrerebbe che il programma sa stato realizzato in pellicola, cosa che nei primi anni di trasmissione succedeva spesso.

 

Una meraviglia che non ho avuto la fortuna di vedere da piccola perchè nel 1961 a casa non c'era ancora la televisione; l'ho scoperta di recente in una trasmissione notturna di un canale RAI del digitale terrestre.

...Di notte ... che vergogna! Una cosa così bella in onda quando nessuno vede, come un riempimento del palinsesto... Ma purtroppo questa non è una novità. Considerando che Vittorio De sica era comunista e considerando i tempi in cui è vissuto, verrebbe da dire "ha da venì baffone". Chissà se e quando la RAI tornerà a comportarsi per quello che è e per cui paghiamo: servizio pubblico.

 

Per fortuna c'è il web e forse uno strisciante senso di colpa ce ha spinto i gestori del sito a costruire un archivio dove, tra le altre cose belle, si può vedere questo meraviglioso De Sica che racconta favole ai bambini.

Felice sogno.

 

Credetemi, vale la pena di guardarle tutti

 

angela :)

 

film

corti

cartOOn

TV - fiction

eventi

percorsi

news

soggettive


cinecittà

scuola di cinema

cineteca nazionale

museo del cinema

istituto luce

casa del cinema

SAS cinema


AIC

AITS

AMCT

ANAC

ASC


Venezia

Roma

Torino

Locarno

Pesaro

Giffoni

David di Donatello

       ...e tutti gli altri


festivalcortometraggi


film in sala


Italica Rai

35mm

FilmUp

CastleRock

Cinefile

Cineboom

IMDB

Kataweb cinema

ArchivioImmagini

FantaFilm

tutti i film per anno


RAI

RaiClick

Televideo


film commission


WebCam


produzioni