film

 

FERRO 3. LA CASA VUOTA - di Kim Ki duk - con Lee Seoung-yeon, Hee Jae - Corea del Sud 2004 - 95'

 

Non è un ladro, entra nelle case per dormirci ma trova il modo di sdebitarsi: aggiusta oggetti rotti, bilance, impianti stereo...fa il proprio bucato ma pulisce anche i panni sporchi trovati in casa. E in una casa trova una ragazza, sofferente.

Cominciano a girare insieme nello stesso silenzio e nella stessa muta complicità delle "Dolls" di Kitano.

Il silenzio sembrerebbe il protagonista di questo straordinario film: i due non si scambiano una parola fino alla fine, quando lei gli dirà le sole due parole che hanno senso fra che si ama: ti amo.

Intorno a loro parlano tutti, ma il contrasto è solo apparente perchè il silenzio è solo apparentemente protagonista. 

Protagonista invece è l'amore, in una modalità forse orientale che non conosciamo, quella che più che nascondere, protegge il sentimento più grande, come se parlarne fosse pornografia.

Sentimento tanto potente da rendere leggeri e invisibili.

Ferro 3 è la mazza da golf più difficile da usare e di golf è appassionato il protagonista che gioca solitario, che usa le palle da golf come proiettili.

 

 


 

 

 

 

 

 

film

TV - fiction

eventi

percorsi

dai giornali

io penso...


cinecittà

scuola di cinema

cineteca nazionale

museo del cinema

istituto luce

casa del cinema

SAS cinema


AIC

AITS

AMCT

ANAC

ASC


Venezia

Roma

Torino

Locarno

Pesaro

Giffoni

David di Donatello

       ...e tutti gli altri


festivalcortometraggi


film in sala


Italica Rai

35mm

FilmUp

CastleRock

Cinefile

Cineboom

IMDB

Kataweb cinema

ArchivioImmagini

tutti i film per anno


RAI

RaiClick

Televideo


film commission


WebCam


produzioni