Festival Internazionale del Film di Roma - III edizione

 

 

26 ottobre

IL SANGUE DEI VINTI - Michele Soavi - Italia - 2008

Ispirato al celebre libro di Giampaolo Pansa
La storia di una famiglia lacerata dalle divisioni politiche sul finire della Seconda Guerra Mondiale: un figlio aggregato alle brigate partigiane e una figlia, invece, entrata a far parte della milizia della Repubblica di Sal˛.

Mi aspettavo un film "revisionista" che facesse discutere per le tesi sostenute (anche i partigiani hanno compiuto efferatezze) e invece, ben al di lÓ dei contenuti, Ŕ solo un film mediocre che h

 a monte una mediocre sceneggiatura. Peccato perchŔ soavi ci aveva dato di meglio e peccato perchŔ il cast sarebbe di tutto rispetto: Michela Placido, Barbara Bobulova, Alessandro Preziosi, Philippe Leroi... Le efferatezze dei partigiani, poi, non sono le cose spaventose che ci si aspetta e su tutto resta il "che ci azzecca?" a proposito della ricerca dell'assassino di una certa prostituta, come un livello narrativo sovrapposto di cui non si capisce l'utilitÓ e il senso. Il film era stato rifiutato a Venezia, rifiutato anche qui e poi ripescato come proiezione speciale. E va detto anche che si tratta di una miniserie in due puntate per la TV di cui oggi non abbiamo visto la versione integrale.

 

GOOD - Vincente Amorim - Gran Bretagna - 2008

un professore di letteratura durante il nazismo scrive un romanzo in cui si parla di eutanasia. Per questo motivo gli viene proposta una consulenza per il Reich che gli permette di fare carriera.

Il bravo Viggo Mortensen da volto ad un personaggio fragile, che non riesce ad opporre alcun rifiuto illudendosi di poter fare dall'interno, o volendosi illudere in cambio di evidenti vantaggi pubblici (la carriera universitaria, i vantaggi da gerarca) e privati (il divorzio e il matrimonio con una allieva "perfetta madre ariana").

Premesso che Ŕ giusto parlare degli orrori del nazismo, va detto che il film si salva dalla prevedibilitÓ (l'amico ebreo rastrellato ecc) solo per la bravura di Mortensen che non finisce di stupire per la varietÓ dei ruoli che Ŕ capace di interpretare.

 

 

vai al diario

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

film

TV - fiction

eventi

percorsi

dai giornali

io penso...


cinecittÓ

scuola di cinema

cineteca nazionale

museo del cinema

istituto luce

casa del cinema

SAS cinema


AIC

AITS

AMCT

ANAC

ASC


Venezia

Roma

Torino

Locarno

Pesaro

Giffoni

David di Donatello

       ...e tutti gli altri


festivalcortometraggi


film in sala


Italica Rai

35mm

FilmUp

CastleRock

Cinefile

Cineboom

IMDB

Kataweb cinema

ArchivioImmagini

FantaFilm

tutti i film per anno


RAI

RaiClick

Televideo


film commission


WebCam


produzioni