TV

 

GAMMA

di Salvatore Nocita

con Giulio Brogi, Laura Belli, Regina Bianchi, Nicoletta Rizzi

Italia - 1975 - 4 puntante / 60'

 

Francia. In un futuro non ben definito, Daniel viene giustiziato perchè riconosciuto colpevole di aver ucciso un poliziotto anche se fortemente condizionato dall'uso di una potente droga e da Marianne, la donna che gliela vende.

Dopo qualche tempo il suo cervello viene trapiantato a Jean, un giovane pilota automobilistico in coma dopo un incidente che è anche il marito della sorella di Daniel. L'identità del donatore non viene rivelata.

L'intervento riesce, Jean comincia la sua riabilitazione per imparare nuovamente tutto ma soprattutto a recuperare il suoi ricordi. Ma qualcosa cambia: per esempio Jean comincia a fumare, cosa che non aveva mai fatto, e comincia a chiedere di Daniel. Finchè una sera, senza motivo, va al circo dove lavora Marianne, la spacciatrice di droga, e la uccide.

Vene catturato e durante il processo viene rivelata l'identità del donatore, cosa che potrebbe spiegare il movente del delitto. Il processo stesso si trasforma così in un dibattito sull'etica dei trapianti e sulle frontiere della scienza. Interessante l'ipotesi che il cervello di un altro l'individuo possa mantenere la propria personalità che però non sarebbe contenuta interamente nell'organo. Secondo le argomentazioni  dell'autor della sceneggiatura, attraverso il personaggio del Dottor Duval, il cervello potrebbe essere un contenitore potenzialmente uguale per tutti.

Condanna a morte e finale a sorpresa.

 

Un altro esempio di SciFi senza effetti speciali tranne il cervello tremolante nella teca prima dell'intervento. L'ambientazione non è diversa da quella degli anni 70 con la sola attenzione a esterni di architettura residenziale moderna (un quartiere di Parigi e uno di Torino). Tenere, a vederle adesso, alcune trovate tecnologiche. C'è un videotelefono che però ha ancora il disco per la composizione del numero; c'è un computer con le schede perforate, macchine fotografiche ancora con la pellicola.

 

Forti i due temi: l'intervento radicale su un essere umano e la dipendenza dalle droghe la cui assunzione, notare, parla d sigarette ma non l'invadente siringa


Le scene del circuito automobilistico sono state filmate nell'autodromo di Monza.
Nella quarta puntata, durante il dibattimento, appare l'attore e doppiatore Gianfranco Bellini (la voce al computer HAL 9000 in 2001 Odissea nello spazio di Stanley Kubrick) nella parte del neurologo svedese Prof. Aklund.

 

Piacevolissimo da rivedere.

 

fiore di cactus :)

 

film

corti

cartOOn

TV - fiction

eventi

percorsi

news

soggettive


cinecittà

scuola di cinema

cineteca nazionale

museo del cinema

istituto luce

casa del cinema

SAS cinema


AIC

AITS

AMCT

ANAC

ASC


Venezia

Roma

Torino

Locarno

Pesaro

Giffoni

David di Donatello

       ...e tutti gli altri


festivalcortometraggi


film in sala


Italica Rai

35mm

FilmUp

CastleRock

Cinefile

Cineboom

IMDB

Kataweb cinema

ArchivioImmagini

FantaFilm

tutti i film per anno


RAI

RaiClick

Televideo


film commission


WebCam


produzioni