cartOOn

GATTO SILVESTRO

Il nome del nostro gattone viene da "silvestris" che il nome scientifico del gatto selvatico.

E' "guantato" (zampe bianche), ha culone e spallucce e nasone, è perennemente affamato (come arlecchino e pulcinella).

 

E' uno dei personaggi prima delle Merrie Melodies 1931/1939 (le Allegre Melodie un po' copiavano le "Silly Symphonies - Disney - 1929/1938) e poi delle Looney Tunes (Melodie Pazzerelle - 1930/1969) entrambe made in Warner Bros. Pictures.

 

Io non riesco nemmeno a immaginare quanto si siano divertite intere generazioni di disegnatori, pittori e artisti a disegnare questo cartOOn, quanto debbano essere state curiose le loro giornate e la loro vita.  Gli ideatori di Silvestro sono Robert McKimson, Charles Jones e Friz Freleng.

E guardando Silvestro, questi signori dovevano avere a che fare con molte altre cose oltre al disegno e alla "regia" perchè Silvestro è un gatto inventore, architetto, ingegnere... in ogni cartOOn, che ha una durata standard di circa sei minuti, studia una decina di stratagemmi per mettere le zampe sul succulento canarino, costruisce macchinari, usa strumenti fantasiosi, compie imprese atletiche.

E fallisce sempre perchè da una pare lui è goffo ma dall'altra Titti è tutt'altro che ingenuo.

 

 

Silvestro ha raggiunto il suo aspetto definitivo già nel 1945, quasi settanta anni fa...

Appare in Italia negli anni '60 e fino agli anni '70, disegnato e animato da Nino e Toni Pagot per il Carosello della De Rica: Silvestro inseguiva Titti ma alla fine, quando il canarino si posa sulla scatola di pelati o di confettura, finiva per dire "Oh no, su De Rica non si può!".

E poi la televisione ha cominciato a trasmettere gli episodi della lunga e credo infinita saga di Silvestro.

In effetti il bello dei cartOOni è che non invecchiano mai e non muoiono (se non in salamoia, come si scoprirà nel 1988 in "Chi ha incastrato Roger Rabbit"). E non hanno necessità di "evolvere" perchè la durata di sei minuti, un corto, non prevede la classica struttura narrativa del film, ma una situazione con finale a sorpresa. E nel caso dei cartOOni di Silvestro, come di altri (Wil Coyote, Bugs Bunny...solo per restare in casa Warner), con lo stratagemma dei modi per catturare Titti, si finisce per avere in sei minuti una sequenza di "cortissimi".

Una meraviglia.

 

Ne segnalo alcuni e buone risate.

 

 

 

 

angela :)
 

film

corti

cartOOn

TV - fiction

eventi

percorsi

news

soggettive


cinecittà

scuola di cinema

cineteca nazionale

museo del cinema

istituto luce

casa del cinema

SAS cinema


AIC

AITS

AMCT

ANAC

ASC


Venezia

Roma

Torino

Locarno

Pesaro

Giffoni

David di Donatello

       ...e tutti gli altri


festivalcortometraggi


film in sala


Italica Rai

35mm

FilmUp

CastleRock

Cinefile

Cineboom

IMDB

Kataweb cinema

ArchivioImmagini

FantaFilm

tutti i film per anno


RAI

RaiClick

Televideo


film commission


WebCam


produzioni