cartOOn

 

HEIDI

di Isao Takahata

layout di Hayao Miyazaki

Giappone, Germania - 1974 - 52 episodi / 20'

 

Heidi è una bimba di cinque anni, vive in un paesino della Svizzera, è orfana,  la zia un giorno è costretta a mandarla a vivere in montagna col nonno perchè ha trovato lavoro in città e non può più tenerla con se.

Il nonno da molti anni vive isolato, questo lo ha reso taciturno e l'impatto per Heidi non è tra i migliori. Ma la bambina ha un buon carattere e la montagna per lei diventa subito una specie di paradiso dove scorrazzare liberamente.

Haidi finisce per conquistare il nonno, impara a pascolare le caprette, a mungere le mucche, ha un amico, riconosce tutti i fiori e tutte le piante.

Tutto va bene fino a quando Heidi non deve cominciare ad andare a scuola come tutti i bambini. E così la zia la porta a Francoforte presso la famiglia dove lavora in modo che Heidi possa studiare. Nella nuova casa vive Klara, dodici anni, purtroppo costretta in carrozzella. Per quanto Heidi s trovi bene con Klara, tutto il resto, la casa borghese, la città , i metodi dell'istitutrice, la fanno sentire un pesce fuor d'acqua; le mancano il nonno e la sua montagna. Finisce per ammalarsi ma non appena tornata a casa, si riprende e la vita torna bella come prima. Klara la raggiunge e a lei succederà il miracolo: ritornerà a camminare.

 

La serie è ispirata al romanzo di Johanna Spyri, pubblicato per la prima volta nel 1880 e ambientato alla fine dell'800.

Dal romanzo sono stati tratti almeno 20 film di cui uno, Zoccoletti olandesi,  nel 1937 con Shirley Temple.

 

La serie anime, che a questo punto è sicuramente la trascrizione più famosa, è stata disegnata da Hayao Miyazaki, sì, proprio lui che grazie a questo lavoro, diventerà uno dei più stimati registi/produttori di film animati al mondo, premiato a Venezia nel 2007 con il Leone d'Oro alla Carriera

 

La colonna sonora è  di Takeo Watanabe, che ha formato quelle di moltissime altre serie anime fra cui Candy Candy.

 

Heidi è stata trasmessa in Italia nel 1978

 

Due curiosità.

Nel 2010 la Posta Svizzera ha dedicato il "francobollo Europa" dell'anno ad Heidi e poichè l'autrice del romanzo non ha mai inserito nessuna illustrazione, il francobollo è una nuova interpretazione del personaggio.
A Heidi è stato dedicato l'asteroide 2521 Heidi, scoperto nel 1979.
 

 

 

film

corti

cartOOn

TV - fiction

eventi

percorsi

news

soggettive


cinecittà

scuola di cinema

cineteca nazionale

museo del cinema

istituto luce

casa del cinema

SAS cinema


AIC

AITS

AMCT

ANAC

ASC


Venezia

Roma

Torino

Locarno

Pesaro

Giffoni

David di Donatello

       ...e tutti gli altri


festivalcortometraggi


film in sala


Italica Rai

35mm

FilmUp

CastleRock

Cinefile

Cineboom

IMDB

Kataweb cinema

ArchivioImmagini

FantaFilm

tutti i film per anno


RAI

RaiClick

Televideo


film commission


WebCam


produzioni