film

 

HUNGER GAMES

di Gary Ross

con Lenny Kravitz, Jennifer Lawrence, Elizabeth Banks, Woody Harrelson

USA - 2012 - 117'

 

In un futuro post apocalittico e , dicono i sacri testi del web, "distopico" (che significa un'utopia assolutamente indesiderabile), c'è una federazione con una capitale popolata di ricchi in un benessere addirittura caramelloso e ci sono 12 distretti di cui gli ultimi due sono i più disperati.

La nostra protagonista viene dall'12esimo distretto, è dura, affamata, bava con l'arco,il padre è morto in miniera, la madre caduta in depressione, la sorellina vive nel terrore di essere sorteggiata come "tributo".

Il tributo è quello che pagano i distretti ogni anno: due giovani, maschio e femmina, fra gli 11 e i 18 anni, che parteciperanno agli Huner Games, un reality all'ultimo sangue dove ci sarà un solo vincitore sopravvissuto. Il gioco, seguito appassionatamente in ogni distretto, distoglie dalla ribellione e catalizza la guerra come le disfide nel medioevo.

Come nei reality che siamo abituati a vedere, si fanno alleanze mirate a eliminare prima possibile il presunto più forte. C'è un estremo controllo ma anche decisioni da parte dello stratega e del suo staff che segue i giocatori sparsi in un territorio controllato anche per quanto riguarda il ritmo giorno-notte, con migliaia di piccole telecamere e la possibilità di introdurre aiuti ai partecipati e  bestie feroci per chiudere il gioco.

Evidente che la protagonista vincerà.

 

Molto intelligenti i riferimenti: alle disfide, ai sacrifici dell'antica Grecia dei giovani agli dei (dove qui gli dei sono i ricchi ma l'analogia per scongiurare le sventure funzona tutta) , ai reality, al Truman Show...

Bella sceneggiatura che non ha u momento di caduta e apprezzabile nel complesso, un film, che si annuncia subito come una serie, penato per un pubblico giovane. Come Twilight. Solo che questo è molto piaciuto ai barbosisenzacuore. Pare che i contenuti siano stati più graditi perchè tutti intorno alla fantascienza socio-politica.

Condivido ma apprezzo anche contenuti meno "alti".

Devo dire che non sento però nessuna particolare curiosità per i tre sequel. Cosa vuoi che sia? Di nuovo reality, di nuovo scannamenti... Ma non è detto che non ceda.

 

fiore di cactus :)

film

corti

cartOOn

TV - fiction

eventi

percorsi

news

soggettive


cinecittà

scuola di cinema

cineteca nazionale

museo del cinema

istituto luce

casa del cinema

SAS cinema


AIC

AITS

AMCT

ANAC

ASC


Venezia

Roma

Torino

Locarno

Pesaro

Giffoni

David di Donatello

       ...e tutti gli altri


festivalcortometraggi


film in sala


Italica Rai

35mm

FilmUp

CastleRock

Cinefile

Cineboom

IMDB

Kataweb cinema

ArchivioImmagini

FantaFilm

tutti i film per anno


RAI

RaiClick

Televideo


film commission


WebCam


produzioni