film

Inception
di Christopher Nolan - con Leonardo DiCaprio, Ken Watanabe, Joseph Gordon-Levitt, Marion Cotillard, Ellen Page, Michael Caine

142 min - USA, Gran Bretagna - 2010

 

La storia è cosa nota dalle molte interviste rilasciate data l'attesa per il film: Dom-DiCaprio è il più bravo estrattore di informazioni dai sogni ma in questa missione un grande industriale giapponese gli chiede di inserire un'idea in un concorrente.

e Dom dice che si può fare.

 

E' cosa altrettanto nota la complessità del film, ancora più complesso di "Shutter island" tanto che lo stesso DiCaprio ha dichiarato di aver dovuto leggere più di una volta la sceneggiatura.

Ed è vero.

 

Ma "Inception" è più di tutto questo: il ritmo è straordinariamente alto e ben costruito tanto che alla fine del primo tempo (un'ora e mezza) ho avuto la vaga sensazione che fossero successe un po' troppe cose per essere solo un primo tempo, non mi ero resa conto che fosse tanto lungo, segno evidente che l'attenzione non cala mai.

E poi c'è l'ipotesi, molto ma veramente molti intrigante: che si possano fare sogni condivisi durante i quali si possa interagire con il cervello e il subconscio dell'altro fino a carpirne i segreti, o a innestare idee. Il tutto in un mondo onirico, simbolico, virtuale che è lo spazio del sogno. E la parola "virtuale" non è casuale perchè alla costruzione di questi scenari lavorano architetti della realtà virtuale.

Che poi si possano fare sogni nel sogno e nel sogno... che si possa vivere una vita parallela sull'ipotesi che il tempo del sogno è dilatato rispetto alla realtà e che quindi si possa vivere per sempre insieme... il sogno di tutti gli innamorati.

Ce n'è abbastanza per capire che Inception è un film molto importante, con una sceneggiatura imponente, riprese mozzafiato, montaggio serrato.

 

il cinema di fantascienza, come i cartoon, io credo sia il paradiso dei registi che, se normalmente sono inventori del mondo (nel senso dello spazio e del tempo) del film, nel caso della Sci-Fi non sono nemmeno legati alle regole del mondo "normale" ma possono inventare quasi di sana pianta.

Ma sono pochi il film davvero innovativi; ci sono film capisaldo ogni tot di anni (sei-sette) e da lì un filone fatto di sequel, remake e varie imitazioni.

Blade runner è stato un caposaldo, Matrix è stato un caposaldo.

Io credo che lo è Inception.

Correre a vederlo, ovviamente se piace il genere

E da qui aspettiamoci un fiorire di film sull'inconscio manipolabile.

 

angela :)

 

 

film

TV - fiction

eventi

percorsi

news

soggettive


cinecittà

scuola di cinema

cineteca nazionale

museo del cinema

istituto luce

casa del cinema

SAS cinema


AIC

AITS

AMCT

ANAC

ASC


Venezia

Roma

Torino

Locarno

Pesaro

Giffoni

David di Donatello

       ...e tutti gli altri


festivalcortometraggi


film in sala


Italica Rai

35mm

FilmUp

CastleRock

Cinefile

Cineboom

IMDB

Kataweb cinema

ArchivioImmagini

FantaFilm

tutti i film per anno


RAI

RaiClick

Televideo


film commission


WebCam


produzioni