soggettive

Sono fuggito da facebook

Parla Jesse Eisenberg che in "social network" veste i panni di Zuckerberg

 

Jesse, l'immagine che il film rimanda del giovane Mark è di una persona per cui Facebook vale più di ogni altra cosa...

Ma è davvero così. Per Mark portare Facebook nella direzione che lui credeva giusta era l'unica cosa che contava. E per farlo ha tradito anche l'amico che gli aveva dato il sostegno economico per partire, il suo solo amico.

E' una storia di solitudine?

Si, Facebook è stato creato da una persona che più di ogni altro ne aveva bisogno, perchè solissima.

Ma non crea solitudine?

Può anche creare comunicazione ma di certo l'ha creato una persona con grosse difficoltà nel rapporto con gli altri...

Lei è su Facebook?

C'ero ma quando ho visto il peggio di me, quando ho visto on line le cose di cui più mi vergognavo, sono fuggito via.

  

 

film

TV - fiction

eventi

percorsi

news

soggettive


cinecittà

scuola di cinema

cineteca nazionale

museo del cinema

istituto luce

casa del cinema

SAS cinema


AIC

AITS

AMCT

ANAC

ASC


Venezia

Roma

Torino

Locarno

Pesaro

Giffoni

David di Donatello

       ...e tutti gli altri


festivalcortometraggi


film in sala


Italica Rai

35mm

FilmUp

CastleRock

Cinefile

Cineboom

IMDB

Kataweb cinema

ArchivioImmagini

FantaFilm

tutti i film per anno


RAI

RaiClick

Televideo


film commission


WebCam


produzioni