film

L'INVASIONE DEGLI ULTRACORPI

di Don Siegel

con Kevin McCarthy, King Donovan, Larry Gates, Dana Winters

USA - 1956 - 80'

 

Nel posto di polizia di una cittadina della provincia americana, un uomo in forte stato di agitazione, grida che non è un pazzo, che devono fermare qualcuno e finalmente un medico pare dargli ascolto, gli chiede di raccontare tutto con calma e parte il flashback.

Un paio di giorni prima in città si erano presentati molti, troppi, casi di una stana forma di nevrosi: figlie che sostenevano che il padre era un impostore, mogli che dicevano la stessa cosa dei mariti, fratelli delle sorelle, bambini delle madri e via così per un centinaio di persone.

E il medico finisce per essere coinvolto direttamente: prima il suo migliore amico, poi la fidanzata rischiano di essere sostituiti da un duplicato di se stessi nato e cresciuto in una notte da un baccello gigante. La sostituzione avviene nel sonno. Le nuove creature sono del tutto simili agli originali (che non si sa che fine facciano ma spariscono) ma non hanno emozioni.

Il medico e la ragazza si rendono presto conto che nel giro di una notte praticamente tutta la città si è trasformata e all'alba, dopo avere assunto farmaci che hanno impedito loro di dormire, scappano dalla città.

Durante la fuga si accorgono che dalla cittadina partono file di camion pieni di baccelli diretti nelle cittadine limitrofe e per strada scoprono che il fenomeno si propaga in maniera esponenziale, ci sono convogli che partono ormai per le grandi città. L'umanità sembra destinata a scomparire per una forma dove gli individui sono tutti volti alla collettività e non provano più sentimenti.

La fuga termina al posto di polizia dove il medico finalmente viene ascoltato dal collega più anziano.

 

Un piccolo grande film dell'orrore, senza effetti speciali, tratto da un buon romanzo del 1954, con una sceneggiatura asciutta e buone interpretazioni. Evidenti gli spunti anticomunisti (la collettività vince sull'individuo) ma siamo negli anni '50 e in quel periodo la fantascienza adopera l'alieno, "altro", in funzione "governativa".

 

Il fascino del "doppio", vero e inquietante tema, resta talmente tanto che di questo piccolo grande film sono stati fatti 3 RMK:

Terrore dallo spazio profondo - (1978) di P. Kaufman,

Ultracorpi  L'invasione continua (1993) di A. Ferrara

Invasion (2007).di Jack Finney  che è l'autore del romanzo

 

Come dire: INTRAMONTABILE

 

fiore di cactus :)

film

corti

cartOOn

TV - fiction

eventi

percorsi

news

soggettive


cinecittà

scuola di cinema

cineteca nazionale

museo del cinema

istituto luce

casa del cinema

SAS cinema


AIC

AITS

AMCT

ANAC

ASC


Venezia

Roma

Torino

Locarno

Pesaro

Giffoni

David di Donatello

       ...e tutti gli altri


festivalcortometraggi


film in sala


Italica Rai

35mm

FilmUp

CastleRock

Cinefile

Cineboom

IMDB

Kataweb cinema

ArchivioImmagini

FantaFilm

tutti i film per anno


RAI

RaiClick

Televideo


film commission


WebCam


produzioni