cia

 

                                                                                                                                                                     

                                                                                                                                                                  TV

 

L'ISOLA MISTERIOSA E IL CAPITANO NEMO

di Juan Antonio Bardem

con Omar Sharif

Italia, Spagna, Francia  - 1973 - 6 episodi - 104'

 

Tratto dall'omonimo romanzo di Jules Verne, il film ne segue fedelmente l'andatura, compresa l'assenza di animali giganti di cui si è fatto invece uso e abuso in altri film compreso il recente Viaggio nell'Isola Misteriosa.

Ci sono i cinque fuggiaschi in mongolfiera più il cane che naufragano senza mezzi su un'isola deserta che riescono a cavarsela grazie alla loro solidarietà e alle conoscenze scientifiche dell'ing. Cyrus Smith.

Ma piano piano, un piccolo segno dopo l'altro, i cinque capiscono di non essere soli.

E infatti.... TA DAAAAA... l'isola è l'ultima dimora del Nautilus e del Capitano Nemo verso la cui apparizione si muove tutto il film.

E ne ha ben donde perchè appare il bellissimo Omar Sharif, il più affascinante Nemo visto mai al cinema e il più aderente visto che Nemo era un nobile principe indiano ed è proprio ne L'isola misteriosa di Verne che rivela la sua storia perchè, per chi lo ricorda, in Ventimila leghe sotto i mari, nemmeno una parola sull'origine del suo profondo odio per la maledetta nazione sfruttatrice di uomini.

Questo Nemo meraviglioso, insieme all'assenza dell'orango Jupiter, è una delle poche digressioni dal romanzo dove Nemo è ormai vecchio, malato e ultimo sopravvissuto del suo equipaggio.

 

Il film è la versione per il cinema di una produzione originariamente destinata alla televisione e questo spiega la modestia degli effetti speciali. L'unico momento spettacolare è l'esplosione finale del vulcano, cosa che accade anche nel romanzo e che da l'addio a Nemo (sic, Nemo-Omar giovane e bello, viene ferito a morte in una sparatoria coi pirati).

 

Vale la pena di segnalare la colonna sonora: è stata scritta da Gianni Ferrio, entrato nella storia della musica italiana con Piccolissima serenata per Teddy Reno, Se tu non fossi bella come sei per Fred Bongusto dalla colonna sonora dello spaghetti western Un dollaro bucato, Parole parole e Non gioco più per Mina.

 

fiore di cactus :)

 

 

film

corti

cartOOn

TV - fiction

eventi

percorsi

news

soggettive


cinecittà

scuola di cinema

cineteca nazionale

museo del cinema

istituto luce

casa del cinema

SAS cinema


AIC

AITS

AMCT

ANAC

ASC


Venezia

Roma

Torino

Locarno

Pesaro

Giffoni

David di Donatello

       ...e tutti gli altri


festivalcortometraggi


film in sala


Italica Rai

35mm

FilmUp

CastleRock

Cinefile

Cineboom

IMDB

Kataweb cinema

ArchivioImmagini

FantaFilm

tutti i film per anno


RAI

RaiClick

Televideo


film commission


WebCam


produzioni