TV: fiction e non solo

MYSTERE - di Didier Albert - con Toinette Laquiere, Arnaud Binard - Francia - 2007 - 12 episodi
 

Seconda serata con la serie francese di fantascienza che si muove fra i cerchi nel grano e i segreti dell'esercito.

 

Bha, fin dalla prima serata bha.

 

Capisco che non è facile inventare qualcosa di originale, la fantascienza è un terreno difficile.

Personalmente penso che riesca bene solo agli americani perchè solo gli americani hanno un sistema di pensiero tanto semplice e rassicurante da poter dividere rigorosamente il bene dal male, da cui il western e, per estensione, anche la fantascienza con umani buoni e alieni cattivi e, raramente, il contrario.

E perfino ai rigorosi americani non gli riesce di sfornare che un'idea innovativa ogni sette, otto anni. I capolavori negli ultimi trenta anni si contano sulla punta delle dita: "ET", "Star Wars" "Alien", "Blade runner", "Matrix"...

 

Capisco anche che in fondo da una serie televisiva nessuno ormai si aspetta miracoli.

Un po' perchè sappiamo che alla sceneggiatura televisiva non viene dedicata troppa energia, poi perchè i tempi lunghi finiscono per allungare il brodo mentre il cinema è arte della sintesi, e poi tutta la macchina produttiva...

Ma uno spunto, uno sforzo...

Nella storia non sono mancati esempi illustri.

Per esempio il nostro "A come Andromeda", fra l'altro con lo stesso schema: extraterrestri e intrighi militari, "X Files", il sempre nostro "Sound" (sconosciuto); tutti esempi, troppo pochi esempi, che fiction non debba significare per forza scopiazzatura e banalità.

E, anche se i francesi sono "vecchi" come tutti noi europei, alla Francia bisogna fare tanto di cappello per un film di fantascienza che personalmente ritengo magnifico: "Il quinto elemento".

 

E invece questo "Mystere" è una vera palla.

Scopiazzato in parte dal magnifico "Sign" perfino in parte della colonna sonora, scopiazzato, per quanto riguarda il complotto militare, dal magnifico "X files", banale nei dialoghi, elementare nelle inquadrature.

 

Se tanto mi da tanto, sarà il caso di seguire il RomaFictionFest?

Non sarà che finisco per prendermi delle solenni arrabbiature?

No, perchè dormire di noia sarebbe il meno.

 

angela :)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

film

TV - fiction

eventi

percorsi

dai giornali

io penso...


cinecittà

scuola di cinema

cineteca nazionale

museo del cinema

istituto luce

casa del cinema

SAS cinema


AIC

AITS

AMCT

ANAC

ASC


Venezia

Roma

Torino

Locarno

Pesaro

Giffoni

David di Donatello

       ...e tutti gli altri


festivalcortometraggi


film in sala


Italica Rai

35mm

FilmUp

CastleRock

Cinefile

Cineboom

IMDB

Kataweb cinema

ArchivioImmagini

FantaFilm

tutti i film per anno


RAI

RaiClick

Televideo


film commission


WebCam


produzioni