percorsi

 

HALLOWEEN

Iniziata nel 1978 con un film di John Carpenter, la saga è proseguita fino al 2009: 10 film in 31 anni.

Si possono immaginarne tutti i motivi: tradizione radicata nella cultura anglosassone che si è propagata in tutto l'occidente, successo, target tardo-adolescenziale indovinato....Comunque un film che è passato nella storia e una saga degna di nota.

Buon viaggio e felice Halloweeeeeeeeeen

 

HALLOWEEN - LA NOTTE DELLA STREGHE - John Carpenter - 1978 - Nel 1963, in una tranquilla cittadina della provicia americana, un ragazzino di sei anni la notte di Halloween uccide la sorella diciassettenne con un grosso coltello da cucina. Dopo 15 anni scappa dal manicomio dove è rinchiuso da quella notte e torna nel suo quartiere a seminare morte e paura. Il film è diventato un classico dell'horror di tutti i tempi. Fu girato a basso costo con attori sconosciuti tra cui Jamie Lee Curtis che aveva solo 19 anni ed era al suo debutto. Mai visto prima e mai visto in assoluto, poichè indossava la maschera, il giovane che interpretava Michael Myers. La maschera fu disegnata ispirandosi al capitano Kirk di Star Trek. Ma non è questa l'unica citazione: lo psichiatra ha lo stesso nome del fidanzato di Marion, la protagonista di Psycho interpretata dalla madre di Jamie Lee Curtis così come da Psycho è preso il rumore del coltello che uccide; i film che  ragazzi vedono in TV sono Il pianeta proibito e La cosa di un altro mondo.. Il film fu girato in soli 20 giorni, in primavera, cosa che costrinse lo scenografo a colorare di arancione le foglie degli alberi per farle sembrare autunnali. Per risparmiare sui costumi tutti gli attori hanno indossato i propri vestiti. Costato solo  300.000 dollari, incassò oltre 50 milioni di dollari e diventò uno dei film indipendenti di maggior successo nella storia. Non mancarono le critiche, non tanto per la violenza quanto per una sorta di moralismo strisciante: a morire sono i ragazzi che praticano sesso o che usano stupefacenti. contribuisce al successo l'atmosfera data dalla colonna sonora, del tutto inusuale, non sinfonica, una partitura semplice per pianoforte, composta e in parte anche eseguita dallo steso Carpenter.

 

 

 

 

HALLOWEEN II Il signore della morte - Rick Rosenthal - 1981 - Il film sceneggiato dallo stesso Carpenter, come ogni sequel che si rispetti, parte esattamente da dove era finito il film precedente: lo psichiatra non trova il corpo di Michael ma solo una macchia di sangue  mentre si susseguono gli omicidi. Laurie viene portata in ospedale per le ferite avute e durante l'anestesia, nel sogno, ricostruisce che è stata adottata ma che in realtà Michael è suo fratello. Il film è costato più del precedete ma non ha avuto in proporzione gli stessi incassi. Avrebbe dovuto chiudersi con questo film la vicenda di Michael Myers che, in effetti, sembrerebbe morire bruciato. Ma dati gli ancora più scarsi incassi del film successivo, l'unico della saga che non ha a che vedere con Michael Myers, si decise di far resuscitare, il protagonista assassino, anche se non lo si era mai visto morire con certezza,

 

 

 

 

HALLOWEEN III Il signore della notte -  Tommy Lee Wallace - 1982 - E' un film totalmente diverso, non ha nulla a che vedere con la vicenda di Michael Myers anche perchè Carpenter, che in questo caso è il produttore, sosteneva che la vicenda non poteva essere estesa, tanto diverso che i protagonisti vedono il film originale. La vicenda riguarda una fabbrica di maschere per Halloween dove il proprietario ha architettato un terribile piano di eccidio di bambini: preceduto da una campagna pubblicitaria televisiva martellante, con un conto alla rovescia, nel momento in cui, la sera di Halloween. i bambini indosseranno le maschere, moriranno tutti. Il losco figuro è un irlandese che rimpiange gli antichi rituali quando per favorire gli spiriti, si sacrificavano animali e bambini. Naturalmente il suo terribili piano viene scoperto e, forse, solo forse, sventato da un abile poliziotto. Carpeter pensava che Halloween dovesse diventare un appuntamento cinematografico annuale ma ogni volta con un film diverso. La cosa, a partire da questo, non ebbe successo.

 

 

 

 

Halloween 4 - Il ritorno di Michael Myers - Dwight H. Little - 1988 -  Dieci anni dopo la notte delle streghe, Jamie (omaggio alla protagonista del primo film) la figlia di Laurie che nel frattempo è morta, vive con la sua famiglia adottiva ma spesso ha incubi dove gli appare Michael Myers, lo zio. Micheal è in coma ma quando sente che c'è una nipotina, si sveglia, ammazza sei sette persone e la raggiunge per ucciderla, visto che il suo obiettivo è sterminare tutta la famiglia fino all'ultimo discendente. La notte di Halloween Jamie indossa lo stesso costume da clown che indossava Michael la sera che aveva ucciso la sorella col coltellaccio. Sta inseguendo la bambina quando, finalmente, viene mitragliato dall'ottimo sceriffo, padre adottivo di Jamie. Ma una volta arrivati tutti a casa, pesti e malconci, eh eh... Jamie appare in cima alle scale con grosse forbici insanguinate: ha appena ucciso nel bagno la sua mamma adottiva. Buon sangue non mente. Primo e ultimo film della serie firmato da questo regista che ci arrivava senza troppa esperienza.
 

 

 

Halloween 5: The Revenge of Michael Myers - Dominique Othenin-Girard - 1989 - E invece no, Michael Myers sembrava morto crivellato di colpi e invece no. Non si sa come ma è riuscito a scappare, si è rifugiato in una caverna dove ha passato un anno tra la vita e la morte. Apena si riprende, prima uccide l'eremita che lo aveva accudito, poi si scaraventa in cerca della nipotina Jamie che nel frattempo sta in una clinica dopo che ha aggredito la madre adottiva perchè ha sviluppato una sorta di contatto telepatico col lo zio. Seguono una serie di ammazzamenti di amichetti tardo adolescenti che fanno sesso (male male, non si fa...) e anche di un cane fino a quando Michael raggiunge Jamie in una soffitta. Qui l'evento: per un attimo sembra che Michael si stia ravvedendo, piange, si toglie perfino la maschera (ma non lo vediamo in faccia) ma dura giusto un attimo; appena Jamie tenta di toccarlo la furia omicida si scatena di nuovo. Inseguimento, polizia, cattura e nuova fuga con l'aiuto di un misterioso uomo vestito di nero. Buona partenza ma alla fine il film si rivela quello di minor successo. Mai doppiato in italiano, si trova solo la versione sottotitolata.

 

 

 

Halloween 6 - La maledizione di Michael Myers - Joe Chappelle - 1995 - Si scopre che Michael Myers è stato salvato da una setta di druidi che lo venerano al punto tale da rapire Jamie (che adesso ha 15 anni) e di farle generare un figlio di Michael con inseminazione artificiale (temevano che qualcosa andasse storto facendolo in via naturale, chissà cosa temevano... )Appena il bambino nasce Jamie riesce a scappare ma Michael la insegue, tanto per cambiare, e stavolta riesce ad ucciderla ma non trova il bambino. Il dott. Loomis (vi ricordate? lo psichiatra fin dal primo film)  intanto scopre il segreto: il dio celtico Thorn fa credere alla sua vittima che sterminando tutta la sua famiglia riporterà felicità a tutto il mondo. Il bambino è finito da Kara Strode, la cugina di Laurie, che cercherà di metterlo in salvo. Ultimo film di Donald Pleasance, lo psichiatra dott. Loomis, che muore subito dopo la lavorazione. E curiosamente, nel film, c'è una scena in cui si può pensare che Michael uccida lo psichiatra.

 

 

 

Halloween - 20 anni dopo - Steve Miner - 1998 - Fregandosene di tutto quello che era accaduto, il film riparte dal Halloween II e fa resuscitare Jamie Lee Curtis-Laurie che non è morta in un incidente stradale ma si è salvata e ha cambiato identità: adesso fa la preside in una scuola e ha un figlio. Vive però con le vecchie paure e ha ragione perchè l'instancabile Michael torna ancora, indovinate un po'?, per ucciderla. lo scontro fra i fratelli avviene dentro un furgone che Laurie manda fuori strada e che schiaccia Michael. Lei si avvicina, lui che non è affatto morto, allunga una mano, lei lo guarda per un momento con occhi fraterni, poi prende un'ascia e lo decapita. Fine (?) di Michael Myers. Il film inizialmente avrebbe dovuto essere girato da John Carpenter che, con un cachet altissimo, voleva rifarsi del denaro mai ricevuto dal primo film. Du chicche: la segretaria del defunto dott. Loomis si chiama Marion (Psycho) e la segretaria della preside Laurie è Janet Leigh, madre di Jamie Lee Curtis, che aveva interpretato Marion di Psycho.

 

 

 

 

Halloween - La resurrezione - Rick Rosenthal - 2002 - Ovviamente Michael Myers non è morto, Laurie ha decapitato un povero malcapitato che Michael aveva mascherato. I due, inevitabilmente si ritrovano e stavolta è il fratello a uccidere la sorella, pugnalandola e facendola precipitare da un palazzo molto alto. Fine di Laurie. Jamie Lee Curtis aveva accettato la parte per assicurarsi che il suo personaggio, o lei stessa, non sarebbero più apparsi in un successivo film della serie: era obbligata per contratto da vent'anni, ad apparire nei film almeno in un cameo della durata di trenta secondi. Nel frattempo un gruppo di ragazzi sta partecipando ad un reality: devono passare la notte nella casa che Michael aveva abitato da bambino e dove aveva ucciso la sorella più grande. E mal gliene incolse perchè Michael si è rifugiato nella casa e uno ad uno li uccide tutti anche se non sono parenti. Poi si impiglia nei fili dell'alta tensione, il corpo carbonizzato vine portato in ospedale per l'autopsia ma... eh eh... Michael riapre gli occhi, ovviamente sui titoli di coda.

 

 

 

Halloween - The Beginning - Rob Zombie - 2007 - Il film è un misto di prequel e remake del primo film della saga. pare che Carpenter stesso, dopo aver parlato col regista, abbia detto "Vai Rob, fai il tuo film". Il piccolo Michael Myers manifesta tutti i sintomi della psicopatia: viviseziona il suo topo, gira co un gatto morto nello zaino e foto di animali seviziati. Il dott. Loomis, lo psicologo della scuola, interpretato dal Malcom Mc Dowell, prova ad allertare la famiglia ma non fa in tempo. Michael quel giorno prima uccide un bullo, poi il fidanzato della madre, poi la sorella diciassettenne e il suo ragazzo. Risparmia solo la sorellina neonata Laurie. ella clinica dove è ricoverato, Michael indossa le maschere che costruisce. La madre lo va a trovare ma quando capisce che il bambino non ha speranza, torna a casa e si spara alla testa. Segue il RMK del primo film. Le riprese sono state effettuate nello stesso quartiere che Carpenter ha usato per la pellicola originale. Così come aveva fatto Carpenter, anche in questo film la colonna sonora è composta dallo stesso regista.

 

 

 

Halloween II - Rob Zombie - 2009 - Il film parte con un flashback: la madre di Michael, in una delle visite al bambino in clinica, gli porta in regalo un cavalluccio bianco, immagine che Michael si porterà dietro. Nel tempo attuale, Laurie viene portata al pronto soccorso in stato di shock dopo avere sparato a Michael che sull'ambulanza si risveglia, uccide cinque/sei uomini e viene colto da una allucinazione: vede la madre vestita di bianco che regge le redini di un cavallo bianco pure lui. Lo avvisa che Halloween si sta avvicinando ed è tempo di portare a casa Laurie. La poveretta intanto è in preda agli incubi e alle allucinazioni: si vede vestita da clown mentre taglia la gola. Scoprirà presto di essere la sorella di Michael, quella neonata che lui aveva salvato. I due si ritrovano in un capannone dove muore (?) sulle punte di un attrezzo agricolo. Poco dopo Laurie esce dal capannone indossando la maschera di Michael. Finirà in un reparto psichiatrico a parlare con la visione della madre col cavallo bianco.

La saga continuerà? Ah, saperlo! Saperlo!

 

 

 


 

 

 

 

 

 

film

corti

cartOOn

TV - fiction

eventi

percorsi

news

soggettive


cinecittà

scuola di cinema

cineteca nazionale

museo del cinema

istituto luce

casa del cinema

SAS cinema


AIC

AITS

AMCT

ANAC

ASC


Venezia

Roma

Torino

Locarno

Pesaro

Giffoni

David di Donatello

       ...e tutti gli altri


festivalcortometraggi


film in sala


Italica Rai

35mm

FilmUp

CastleRock

Cinefile

Cineboom

IMDB

Kataweb cinema

ArchivioImmagini

FantaFilm

tutti i film per anno


RAI

RaiClick

Televideo


film commission


WebCam


produzioni