film

RISATE DI GIOIA

di Mario Monicelli

con Anna Magnani, Totò, Ben Gazzarra

Italia - 1960 - 106'

 

Gioia Pennicotti fa la comparsa a Cinecittà dove la chiamano Tortorella. La notte di capodanno ad un veglione, occasione per cui si è fatta bionda, incontra un vecchio amico, Umberto Pennazzuto detto Infortunio. E' un attore fallito, costretto a fare il palo a Lello, di professione ladro.

Tortorella, credendo che Lello la corteggi, per coprirlo nel furto di un collier, finisce in prigione quella stessa notte. Ne uscirà gliorno di ferragosto con indosso ancora lo stesso vestito ma ad aspettarla fuori da Regina Coeli ci sarà Infortunio.

 

Il film è tratto da due racconti di Alberto Moravia, Le risate di gioia e Ladri in chiesa; sceneggiato da susoi Cecchi D'Amico e Age & Scarpelli.

 

Monicelli lo dirige con la sua solita capacità di mescolare comicità e amarezza: i personaggi sono tutti dei vinti dalla vita, i due attori più rassegnati, il ladro più lucido e ribelle.

 

Non si sa come abbia fatto Monicelli a convincerla ma è la prima e forse l'unica volta che Anna Magnani accettò di farsi bionda. E torna a recitare con il grande Totò con cui aveva fatto in passato tanto varietà. Ben Gazzarra riesce ad inserirsi fra questi due mostri sacri con bravura ed eleganza.

Bello, da rivedere durante le feste insieme a quell'altro capolavoro, sempre di Mario Monicelli, che è Parenti serpenti

 

Buona visione

 

 

 

 

fiore di cactus :)

film

corti

cartOOn

TV - fiction

eventi

percorsi

news

soggettive


cinecittà

scuola di cinema

cineteca nazionale

museo del cinema

istituto luce

casa del cinema

SAS cinema


AIC

AITS

AMCT

ANAC

ASC


Venezia

Roma

Torino

Locarno

Pesaro

Giffoni

David di Donatello

       ...e tutti gli altri


festivalcortometraggi


film in sala


Italica Rai

35mm

FilmUp

CastleRock

Cinefile

Cineboom

IMDB

Kataweb cinema

ArchivioImmagini

FantaFilm

tutti i film per anno


RAI

RaiClick

Televideo


film commission


WebCam


produzioni