film

Romanzo criminale - Michele Placido - 2006

Non bisogna avere pregiudizi, così ci ha insegnato la cultura dell "meglio gioventù", così dice il semplice buon senso e questo è lo spirito con cui personalmente ho deciso di vedere questo film. Perchè dopo "Ovunque sei"... Masmmamia! E' stata l'inica volta che ho scritto peste e corna di un film nello spazio di Gianni Ippoliti alla mostra del Cinema a Venezia: in linea di massima sono incline al possibilismo, anche a certo veltroniano buonismo, ma quando ce vo ce vo. Fu in quella occasione che ho avuto modo di suggerire a Placido di tornare a fare il commissario Cattani perchè nelle sue corde c'è l'azione.

Avrà sentito? Fatto sta che "Romanzo criminale" è un bellissimo film, pieno di ritmo, legato a storie vissute e a un territorio che da una parte riporta e ricorda le periferie e il "popolo" tra neorealismo e Pasolini, dall'altra rispolvera la tradizione dell'altrettanto popolare "poliziottesco2 italiano de3gli anni 70.

Ritmo, attori ben diretti, intreccio avvincente. Una ricostruzione illuminante delle vicende della banda della Magliana che è entrata nel mito e nei ricordi sanguinosi di Roma; una ricostruzione che svela connessioni con la politica che abbiamo fatto in fretta a dimenticare, troppo in fretta. Da vedre anche come pezzo di storia del nostro paese.

Bravo Michè, per favore continua così che ti viene tanto tanto bene.

 

 

 

 

 

film

TV - fiction

eventi

percorsi

dai giornali

io penso...


cinecittà

scuola di cinema

cineteca nazionale

museo del cinema

istituto luce

casa del cinema

SAS cinema


AIC

AITS

AMCT

ANAC

ASC


Venezia

Roma

Torino

Locarno

Pesaro

Giffoni

David di Donatello

       ...e tutti gli altri


festivalcortometraggi


film in sala


Italica Rai

35mm

FilmUp

CastleRock

Cinefile

Cineboom

IMDB

Kataweb cinema

ArchivioImmagini

tutti i film per anno


RAI

RaiClick

Televideo


film commission


WebCam


produzioni