TV  fiction e non solo

 

ROSSELLA

di Gianni Lepre

con Gabriella Pession, Danilo Brugia, Giuseppe Zeno, Francesca Cavallin, Toni Bertorelli, Fabio Sartor, Monica Guerritore, Giovanni Guidelli, Ugo Dighero

Italia - 2011 - 7 puntate/90'

 

La trama, così come trovata sul web, è tutta un programma.

La storia è ambientata a Genova tra la fine dell'800 e gli inizi del '900. La protagonista è Rossella Andrei, una giovane e bellissima ragazza, appartenente ad una ricca famiglia di industriali che fa parte dell'alta società genovese. A causa di un caso fortuito, la ragazza incontra Giuliano, un giornalista di cui si innamora a prima vista. Rossella però è già stata promessa in sposa a Walter Jaeger anche se lei non lo ama e il padre farà di tutto per concludere il matrimonio impedendo la storia d'amore tra la figlia e Giuliano. Sarà però Paolina, sorella di Rossella, a sposare Jaeger, mentre Rossella scapperà con Giuliano, e i due si sposeranno, ed avranno una bambina, Angelica. Presto, però, Rosella si accorgerà del cambiamento di Giuliano, diventato un uomo cattivo e avido di potere. Ritroverà la forza di vivere con un nuovo amore, il conte Riccardo Valeri, un bravissimo medico che ricambia il sentimento di Rossella, nonostante abbia un infelicissimo matrimonio con Sophie, una donna bellissima, che verrà sedotta da Giuliano, con cui farà un figlio, Federico, salvo poi comprendere la malvagità dell'uomo, che alla fine, la ucciderà, facendo ricadere la colpa su Riccardo. Dopo aver scontato una pena di quattro anni per adulterio, a causa del suo austero zio Cesare, procuratore del re e assassino di sua madre Olimpia, di cui però era innamorato, Rossella deve provare l'innocenza del suo amato, e ci riuscirà grazie ad un barbone genovese, Vanni. Infine, divenuta ormai dottoressa, con Giuliano in carcere, Riccardo al suo fianco, e Angelica e Federico, orfano di madre e con un padre disgraziato, che hanno adottato, Rossella vivrà serena, nella sua città, con il padre Pietro, e Paolina, che si è ribellata al marito.

Ehhhh? Che dicevo?

Un romanzo d'appendice come quelli che leggeva mia cugina.

 

E al solito, fotografia realistica e dato che trattasi di polpettone amoroso, un po' di flou ci sta bene.

Certo c'è voluto un bel coraggio a chiamare Rossella questa ragazza bella, dolce, buona, vitale, coraggiosa.... nessun difetto... personaggio che la Pession interpreta molto bene anche se non è egoista e capricciosa come l'unica indimenticabile "Rossella"

Bravini tutti anche se il casting è stato banale: quello bellissimo è anche buono e si capisce subito che non può che finire con la bella e dolce e buona eccetera eccetera Rossella.

 

Colonna sonora tormentone e recitazione affannata stile Muccino (ma che gli è preso ai registi italiani?

 

Ciò nonostante, alla fine le puntate si vedono una dietro l'altra, in preda ad una specie di perversione da feuilleton, una specie di nemesi.

 

Grazie al sito Rai (digitare Rai TV- ricerca programmi) dove ci sono delle chicche ben più gustose di questa e di cui non mancheremo di parlare.

 

fiore di cactus :)
 

PS - Ma il Walter Jaeger, trattandosi di industriali, non sarà mica quello dell'amaro?

film

corti

cartOOn

TV - fiction

eventi

percorsi

news

soggettive


cinecittà

scuola di cinema

cineteca nazionale

museo del cinema

istituto luce

casa del cinema

SAS cinema


AIC

AITS

AMCT

ANAC

ASC


Venezia

Roma

Torino

Locarno

Pesaro

Giffoni

David di Donatello

       ...e tutti gli altri


festivalcortometraggi


film in sala


Italica Rai

35mm

FilmUp

CastleRock

Cinefile

Cineboom

IMDB

Kataweb cinema

ArchivioImmagini

FantaFilm

tutti i film per anno


RAI

RaiClick

Televideo


film commission


WebCam


produzioni