film

IL PIANETA PROIBITO

di Fred M. Wilcox

con Walter Pidgeon, Anne Francis, Leslie Nielsen

USA - 1956 - 98'

Una astronave giunge dalla terra sul pineta Altair IV alla ricerca dei sopravvissuti della missione Bellerofonte inviata venti anni prima e della quale non si sono avute più notizie.

I sopravvissuti sino soltanto due, il professore Morbius e la fiuglia Alta, nata sul pianta.

Morbius rivela al comandante Adams che tutti i membri della spedizione sono morti poco tempo dopo come fossero stati dilaniati da una oscura forza. soltanto lui e la moglie si sono salvati, la moglie è morta di malattia ed è rimasto solo con la figlia e scongiura tutti di andarsene: lui e la figlia non corrono alcun pericolo.

Ma al rifiuto è costretto a rivelare quanto ha scoperto: gli abitanti originari del pianeta arrivati all'apice della loro civiltà, tanto evoluti da avere inventato una macchina che provvede ad ogni bisogno materiale, si sono però proprio allora misteriosamente estinti. E il pianta è ancora abitato da una forza terribile e sconosciuta.

E non vi rivelo altro perchè trattasi di ipotesi semplicemente geniale. Posso dire solo che ha a che fare con l'inconscio.

Classico fra i classici, capolavoro assoluto che non ha avuto rivisitazioni tranne forse "Solaris".

Il film contiene una serie di perle.

La colonna sonora è la prima ad essere fatta con musica elettronica.

Debutto per Leslie Nielsen che sembra incredibile in una parte "seria"

Nino Manfredi doppiatore italiano del cuoco

Debutto e unica volta da protagonista per Roby che però è il primo a rispettare le tre leggi della robotica postulate nel 1942 da Isaac Asimov.

Dal film fu tratto un omonimo romanzo e di solito è il contrario.

 

SEMPLICEMENTE GRANDE

 

 

fiore di cactus :)

 

 

film

GIF

cartOOn

TV - fiction

percorsi

soggettive

eventi

corti

produzioni