film

 

32 DICEMBRE

di Luciano De Crescenzo

con Luciano De Crescenzo, Massimo Serato,

Italia - 1988 - 101'

 

Delizioso film a episodi.

Nel primo c'č una moglie che assolda "comparse" perchč il marito si crede Socrate ma forse č lei che si crede veramente Santippe. Su tutti lo psichiatra che li ha in cura entrambi interpretato da De Crescenzo che costruisce per se lo spazio filmico dove dissertare filosoficamente sul Tempo.

Nel secondo episodio una anziana signora ha il suo tempo interiore dell'amore e organizza una fuga romantica col suo amore di sempre che ha ritrovato. A proposito di tempo e di etā anagrafica, questa bella signora ha 65 anni e nel 1988 č "anziana". A distanza di 30 anni sembra veramente strano.

Nel terzo episodio c'č un povero diavolo che non ha i soldi per comprare i botti di capodanno. Riesce solo dopo ad acquistare un unico botto micidiale e finisce in carcere per botti fuori tempo. Ma sostiene che il tempo č una convenzione.

 

Curioso. Luciano De Crescenzo arriva a questo suo terzo film e sceglie di farlo a episodi dopo i primi due Bellavista dove non gli manca certo la capacitā di reggere la sceneggiatura del lungometraggio. E del resto perchč dovrebbe mancargli visto che arriva al cinema dopo una brillante attivitā di scrittore? Evidentemente pur mantenendo il filo rosso del tema Tempo, preferisce divertirsi con la struttura narrativa del cortometraggio e delle sue esigenze di "chiusura a sorpresa".

Certo, ancora una volta, davanti a tanta intelligenza, cultura e ironia viene voglia di diventare napoletani.

 

 

fiore di cactus :)