BLUE MY MIND - IL SEGRETO DEI MIEI ANNI

di Lisa Brühlmann

con Luna Wedler, Zoë Pastelle Holthuizen

Svizzera - 2017 -  97'

 

Vorrei avere ancora il programma con calendario della Mostra del Cinema di due anni fa,quando questo film fu presentato; diceva più o meno: Mia sta per compire 16 anni e vive il travaglio del grande cambiamento dall'adolescenza alla giovinezza mentre il suo corpo cambia e i riti di passaggio, fra alcool, sesso e droghe, non sono di nessun aiuto.

Uno legge queste due righe e che capisce? Che è il solito film sulle crisi adolescenziali e decide di andare a fare o a vedere altro. Poi incontra gli amici e si sente dire "tu che ami tanto il fantasy non immagini che è questo film". E rivelano che la ragazza si trasforma....tenetevi forte... in una SIRENA con perfino qualche sconfinamento verso un accenno di horror.

E allora mi chiedo: quanto pubblico si sono persi per non rivelare nulla, per non fare neanche un piccolissimo accenno al genere?

Insomma, considerato che si tratta di un film svizzero molto particolare, temevo che non sarebbe mai uscito. Infatti ci ha messo quasi due anni e con problemi di distribuzione visto che a Roma (dico, a Roma) c'è solo in una sala che è nel circuito schermi di qualità o qualcosa del genere, il cinema Farnese, dove suggerisco di correre a vederlo.

Peccato perchè il film è bellissimo, me lo sono goduto proprio perchè sapevo di cosa si trattava e trovo che la metafora della trasformazione è molto azzeccata e molto intelligente.

Mi è piaciuto moltissimo che le ragazze siano belle, sì, ma nulla di eccezionale, sono ragazze che si incontrano davanti a qualunque liceo. Bravissima ed evidentemente ben diretta la protagonista. Bellissima la coda, giusta la fotografia virata in blu, fredda come la storia. piena di pietà l'entrata in acqua strisciando sul bagnasciuga. E poi nulla più.

Bello. L'ho rivisto due volte alla faccia dei critici che, tanto per cambiare, non capiscono nulla.

 

fiore di cactus :)