cartOOn

LA BELLA ADDORMENTATA NEL BOSCO

di registi vari

USA -  1959' -  75'

 

Volendo replicare lo strepitoso successo di Biancaneve, Disney pr4ese di nuovo ispirazione da una fiaba popolare, stavolta di Perrault ma l'accoglienza fu così modesta che per 30b anni, fino alla Sirenetta del 1989, la Disney non portò sullo schermo una fiaba tradizionale.

Il film fu rivalutato nel tempo ed è considerato oggi uno dei migliori della Disney.

Interessante è vedere come, a 20 anni di distanza da Biancaneve, la grafica si sia evoluta: Disney voleva che questo film fosse diverso dai precedenti e quindi niente più figure arrotondate m figure stilizzate ispirate all'arte gotica, soprattutto i mostriciattoli di cui si circonda la strega Malefica che somigliano ai gargoyles.

 

La produzione durò per quasi tutti gli anni '50 anche perchè Disney era impegnato in altri progetti fra cui la creazione di Disneyland

Fu l'ultimo film, prima di Frozen del 2013,  a essere girato in widescreen e anche l'ultimo ad avere i fondali su vetri inchiostrati a mano.

Aurora è la prima e forse anche l'unica principessa ad apparire così poco nel film, motivo per cui il suo personaggio venne considerato scialbo. In compenso Filippo, omaggio a Filippo di Edimburgo, è il primo principe Disney ad avere un nome.

Molti sostennero che il personaggio meglio riuscito fu quello di Malefica, tanto riuscito da meritarsi un RMK, Maleficient con Angelina Jolie nel 2014.

Una curiosità: la doppiatrice italiana della fatina Fauna, quella vestita di verde, è Rina Morelli

 

fiore di cactus :)