film

 

IL BUONO IL BRUTTO E  IL CATTIVO

di Sergio Leone

con Clint Eastwood,  Eli Wallach, Lee Van Ceeiff

Italia - 1966 - 99'

Confesso che non mi mai riuscito di capire ESATTAMENTE la trama del film tranne che c' una questione di soldi sepolti in una certa tomba in certo cimitero e che uno sa quale il cimitero e un altro sa il nome della tomba. E che il "biondo" Clint Eastwood alla fine riesce a mettere insieme i due pezzi.

Ma non tanto la trama di cui importante parlare. E' che questo film, come era stato per I soliti ignoti, l'inizio di un genere che si chiam "spaghetti western".

Il nome stato dato dagli americani, come intuibile e come era stato pel la commedia all'italiana con I soliti ignoti, e i canoni sono precisi: non ci sono gli indiani ma soprattutto, per la prima volta, non c' alcuna netta distinzione fra il bene e il male, tra ci che giusto e ci che sbagliato. Infatti il buono anche un po' cattivo, nel senso che pur avendo valori morali anche un mascalzone. Cos per il cattivo e per il brutto.

Se il western era l'epopea della nazione americana, anche vero che la nazione americana ha avuto sempre un confortante netto confine fra il bene e il male, cosa che noi "vecchi" dell'Europa non abbiamo mai avuto, nemmeno in epoche arcaiche come potevano essere quelli di Ulisse dell'Odissea  e di Enea dell'Eneide. Soprattutto Ulisse: come si fa a dire che cristallinamente buono un uomo che da una parte vuole, s, tornare a casa ma dall'altra irresistibilmente attratto dall'avventura. Certo, la conoscenza...ma....

Cos Sergio Leone, italiano, inventa questo genere che ha le sue radici certamente in un modo tutto europeo e soprattutto latino di rapportarsi al bene e al male ma anche in una cosa umana e infantile: tutti abbiamo giocato ai cow-boy, tutti siamo stati sceriffi o banditi naturalmente grazie al cinema americano che dopo la guerra e dopo il fascismo aveva fatto irruzione nelle nostre sale e nel nostro immaginario.

Enorme operazione cinematografica e culturale perch da quel momento anche la rigorosa cultura americana che non certamente degli intellettuali, newyokesi o californiani o di Chicago che siano, ma che  diffusa nella sterminata nazione nord-americana. Da questo momento si instilla un dubbio, una contaminazione che ci porter prima a Piccolo Grande Uomo e poi a Kill Bil di Quentin Tarantino che confessa di essere a video-cassette di spaghetti western.

 

fiore di cactus :)