film

L'ELETTO

di Guillaume Nicloux

con Monica Bellucci, Catherine Deneuve, Moritz Bleibtreu, Sami Bouajila

Francia - 2006 - 100'


Laura ha adottato un bambino mongolo tramite una fondazione. Il bimbo, arrivato a sette anni, si rivela essere l'eletto, colui che, secondo la sua trib, nasce ogni cento anni e ha, naturalmente, poteri straordinari. La povera Laura si trova cos a scoprire che lo cercano tutti e sono disposti ovviamente anche a uccidere, anzi la cosa pi praticata.
A parte l'intrigante sceneggiatura, il dato importante che ho visto finalmente Bellucci RECITARE e recitare bene: il suo un personaggio dolente, capelli cortissimi...insomma NULLA di tutto quello che la rende famosa, cio di essere una bonazza, come direbbe il mio amico Francesco Castracane, colto e ironico presidente del circolo del cinema ZERO IN CONDOTTA (nome scelto non a caso).
stata anche l'occasione di scoprire che il bellissimo attore che faceva la parte del soldato innamorato in La masseria delle allodole, e qui fa l'agente russo, tedesco-austriaco, figlio di attori.
A questo proposito va anche detto che il film, oltre a non usare alcun effetto speciale nonostante il genere in fondo fantasy, tutto "europeo": niente CIA, niente americani alla ricerca di superpoteri a fini militari. Unico (forse) neo che il cattivo nord-africano. Io non lo avrei fatto.

 

 

 

fiore di cactus :)