film

 

OMBRE ROSSE

di John Ford

con Jhon Waine

Italia - 1939 - 96'

Un classico dei classici.

Un western che anche un road movie dove, man mano che il viaggio procede i rapporti fra i protagonisti evolvono.I protagonisti sulla diligenza che attraversa il New Mexico sono uno spaccato del west nel 1880: un medico alcolizzato, una puttana, una donna incinta he deve raggiungere il marito ufficiale in un forte, un banchiere, un giocatore di professione, un commerciante di liquori, uno sceriffo e Ringo, un evaso che vuole vendicare il fratello. Verso la fine del viaggio la diligenza viene assalita dagli indiani e alla tappa successiva il finale: Qualcuno morto, la donna ha partorito e il medico per aiutarla si redento dall'alcool, Ringo va via con la puttana e lo sceriffo lo lascia andare.

 

Concordano tutti nel ritenere il film uno dei pi grandi western mai realizzati.

Ford fa inquadrature innovative: un lunghissimo carrello e il mettere la macchina da presa per terra facendola scavalcare dai cavalli degli indiani.

 

Curioso che sia stato girato in un consueto, meraviglioso bianco e nero molto contrastato, con Via col vento, primo film a colori a parte Biancaneve e i sette nani del 1937.

 

Va detto inoltre che il western per gli americani l'epopea della loro grande nazione, la celebrazione della nascita del grande paese che sarebbe diventato il pi importante del mondo (e di questo gli USA lo hanno saputo alla fine della prima guerra mondiale e tutto il mondo lo avrebbe saputo alla fine della seconda guerra mondiale). Ma l'america un Paese giovane, i primi coloni erano arrivati all'inizio del '600 e lo racconta un altro Diney, Pochaontas. E' come dire che se noi italiani dovessimo celebrare la nostra nascita, dovremmo partire dall'Eneide che succede ancora prima del 570 a.C., anno di fondazione di Roma.

 

fiore di cactus :)