produzioni

                                                                                                                                                                                                   Vai all'archivio

 

72 - Viaggio al centro della terra 3D

Si č parlato del 3D come la terza rivoluzione nel cinema dopo il sonoro e il colore.

Non so. Non mi pare che ancora si siano esplorate a fondo le possibilitā linguistiche del 3D.

Giusto Scorzese con il suo Hugo Capbret ha tentato un uso della macchina da presa pensando al 3D

al di lā della spettacolaritā del mezzo.

D'altr5a parte i direttori della fotografia non hanno gridato al miracolo.

Staremo a vedere. Al momento un film girato in 3D resta godibilissimo anche in versione tradizionale,

segno che l'uso del mezzo non č ancora diventato intrinseco alla narrazione e al rapporto forma-contenuto.

Che voglio dire?

Proviamo a vedere un film sonoro senza sonoro o un film a colori in bianco e nero.

Ecco cosa voglio dire.

Perfino quella meraviglia che č Avatar alla fine resta meraviglioso anche in 2D.

E quindi....

 

 

 

angela ermes cannizzaro :)