produzioni

                                                                                                                                                                                                   Vai all'archivio

 

74 - Avatar

Nonostante il mio sfrenato amore per il digitale, confesso che la moda degli avatar e delle vite virtuali

non mi ha nemmeno sfiorata.

Il mio avatar è nato perchè un'altra me stessa doveva parlare in inglese ad un convegno universitario  fiorentino

sul Rinascimento Digitale.

E fu un intervento con molti sottotesti.

Intanto spiegavo come fare un cartOOn con semplicissimi software

per dire come il digitale diventa mezzo di espressione.

Il mio avatar traduceva in inglese, lingua che io non conosco, la mia lezione.

La traduzione era stata fatta con translator utilizzando l'audio con la corretta pronuncia, registrandolo

e montandolo sul cartOOn del mio avatar stesso.

Soltanto dopo il mio avatar è diventato Mirella.

Ma questa è un'altra storia.

 

 

 

angela ermes cannizzaro :)