mediterrando

 

                                                                                                                                                                     

in primo piano

lampedusa: 3 ottobre 2013
siamo tutti migranti

 

Video di montaggio alternato fra la cronaca dolorosa dell'ennesima tragedia di migranti morti annegati e il ricordo che mio nonno, come tanti e tanti e tanti nonni, Ŕ stato un emigrante, di quelli che sono andati a Nuova York con piroscafo, in terza classe, un lusso  e una sicurezza sfrenati se paragonati ai barconi dalla Libia e ai gommoni dall'Albania.

Nel corto non ci sono considerazioni che tutti abbiamo comunque sentito.
Per esempio che questa tragedia ci colpisce per il numero alto di vittime e il sospetto che se gli annegati fossero stati di meno, come Ŕ successo molto spesso, non se ne sarebbe tanto parlato.
Per esempio che il Mediterraneo, il Mare Nostrum, Ŕ da molti anni ormai un cimitero di povera gente disperata che ha speso tutto il proprio denaro per finire "cibo per i pesci".

A me, che amo tanto il mare e il nuoto, resta l'immensitÓ della disperazione e della volontÓ di riscatto di queste persone, tutti giovani, che vanno per mare, con barconi traballanti e molto molto probabilmente non sanno nuotare e forse il mare lo vedono per la prima volta.  PerchŔ l'Africa Ŕ molto molto grande e col mare, in generale, ha poco a che fare.

angela :(

archivio