NEWS

 

 


                               

 

“Cultura non è possedere un magazzino ben fornito di notizie, ma è la capacità che la nostra mente ha di comprendere la vita, il posto che vi teniamo, i nostri rapporti con gli altri uomini. Ha cultura chi ha coscienza di sé e del tutto, chi sente la relazione con tutti gli altri esseri ... Cosicché essere colto, essere  filosofo lo può chiunque voglia.” A. Gramsci

 

                                                                                                                                                                     

 

 

 

 

Chi siamo

 

La Nuova Accademia unisce professori e studiosi di diverse discipline, con percorsi di vita e di studio tra loro diversi che condividono il desiderio di esplorare nuovi sentieri di ricerca e confronto. Il Consiglio Direttivo della 'Nuova Accademia' è così composto:


Guglielmo Chiodi: Presidente e Socio Fondatore. Laureato in Economia cum laude alla Sapienza Università di Roma e poi all’Università di Cambridge, dove ha svolto studi e ricerche negli anni 1973-1976. Nel 1979 è stato Visiting Scholar all’Università di Lund (Svezia), Professore di Economia Politica dal 1982 all’Università di Perugia, nel 1984 Visiting Professor allo European University Institute di Fiesole. Già Coordinatore del dottorato in Sociologia e Scienze Sociali Applicate, Professore Ordinario di Economia Politica alla Sapienza Università di Roma, è attualmente Socio della Fondazione Sapienza Università di Roma. Ha partecipato a numerosi Convegni in Italia e all’estero e ha pubblicato libri e saggi scientifici su riviste nazionali e internazionali, principalmente sulla teoria economica dei classici, di Marx e di Sraffa. Tra i più recenti lavori, “On Richard Goodwin’s Elementary Economics from the Higher Standpoint”, Cambridge Journal of Economics, (2015), “On Some ‘Criminogenic’ Features of Economic Theory”, Questions of Political Economy, (2017), “Market Turbulence, Economic Crisis and the ‘Criminogenic’ Features of Economic Theory”, Cambridge Scholars Publishing, Cambridge, in corso di pubblicazione, “Sraffa’s Silenced Revival of the Classical Economists and of Marx”, (Storep Conference, 2017). É attualmente impegnato nella ricostruzione teorica di paradigmi economici alternativi in una prospettiva interdisciplinare.

 

Emanuela Del Re: Membro del Consiglio Direttivo e Socio Ordinario. È esperta di conflitti e geopolitica, migrazioni e fenomeni etno-religiosi. PhD fellow in Social and Political Sciences presso l’Istituto Universitario Europeo (Fiesole). E’ docente di ruolo presso l’Università Unicusano di Roma. E’stata professore Jean Monnet presso l’Università La Sapienza di Roma. Insegna in numerosi master e PhD in Italia e all’Estero. Coordina la Sezione di Sociologia della Religione dell’AIS. Specialista di Medio Oriente e Balcani, conduce dal 1991 ricerche sul campo in zone di conflitto con fondi di prestigiosi enti (CeMiSS, Central European University e altri). Dirige e crea progetti per la ricostruzione della società civile post-conflitto (Iraq, Siria, Giordania) con EPOS Intl. Negotiating Agency di cui è presidente, con finanziamenti da Min. Affari Esteri italiano, Commissione Europea e altri. Membro di istituzioni (Istituto Affari Internazionali, Forum for Cities in Transition e altri). E’ membro del consiglio redazionale di Limes. Dirige la Collana Globolitical, Aracne Editore. E’ autrice di numerosi volumi e saggi tra cui: Border, Violence and Gender, London:Tauris-Hill, (2018) (con S. Shekhawat); Pursuing Stability and a Shared Development in Euro-Mediterranean Migrations, Roma:Aracne, (2017) (con R.R. Laremont). Ha diretto documentari tra cui: Noi, Cristiani Perseguitati dell’Iraq (2015); La Festa Negata. Voce e futuro degli Yazidi (2015).
 

Cristiana Fiamingo: Membro del Consiglio Direttivo e Socio Fondatore. Docente di Storia e Istituzioni dell’Africa (BA) e di History and Politics of Sub-Saharan Africa (MA), è ricercatore presso il Dip. di Studi Internazionali, giuridici e storico-politici dell’Università degli Studi di Milano: La Statale. Interessi di studio: conflict e post-conflict management nella storia contemporanea dell’Africa subsahariana: il range varia dagli studi sulla memoria (movimenti anti-apartheid), alla gestione delle dinamiche transfrontaliere, alla decolonizzazione (delle istituzioni, dell’education, della conoscenza, della memoria, dell’immaginario ecc.) nella doppia prospettiva dell’AfricaSS e del c.d. orientalismo occidentale, ai processi di disarmo e reintegrazione socio-economica post-conflitto di veterani di eserciti regolari e dei movimenti di liberazione. Si è occupata di patrimonialismo burocratico implicato nella gestione delle terre in Africa. Svolge ricerca sul campo principalmente in Africa australe. Sul fronte “meta-*” – studio e riproduzione della conoscenza -, si interessa al passaggio dalla ricerca multi- a quella interdisciplinare, creando sinergie come il SIII – Seminario Interdisciplinare Interuniversitario Interfacoltà (2007-2015) e il Centro di ricerca interdisciplinare SHuS – Sostenibilità e Human Security: agende di cooperazione e governance (11.2015-*) (www.shus.unimi.it) e organizzando seminari e convegni nazionali e internazionali. Ricerca attuale: Education quale vettore di progetti di pianificazione socio-politica ed economica in nell’Africa australe pre e post- apartheid. Il tema “decolonising the mind” è stato ripreso nel 2017 in: «Progettare società in transizione attraverso le riforme educative: il caso del Sudafrica post-apartheid». Tra i lavori recenti: Problems and progress in land, water and resources rights at the beginning of the third millennium [a sua cura], Altravista, 2016; “Flexible Land Tenure System in Namibia”, in Sviluppo rurale e povertà in Africa australe, A. Pallotti et aa [a cura di], Rubbettino, 2016; “The Italian anti-apartheid movement: mechanisms, processes and heritage” in The ANC between Home and Exile. Reflections on the anti-Apartheid Struggle in Italy and Southern Africa, A. Pezzano e A. Lissoni [Eds.], Il porto delle idee, Napoli, 2015; “Considerazioni sulla “tradizione” del land grabbing in Africa”, in Conflitti per la terra. Accaparramento, consumo e accesso indisciplinato, C. Fiamingo et aa. [a cura di], Altravista, 2015; “China’s scramble for Africa o questione di shi?” in La Grande Muraglia è crollata, in A. Violante e C. Fiamingo [a cura di], Mimesis, 2014; “Eredità della Truth and Reconciliation Commission sudafricana” in Culture della memoria e patrimonializzazione della memoria storica, [a sua cura], Unicopli, 2014; “La reintegrazione socio-economica degli ex combattenti sudafricani”, in Prisma Sudafrica. La nazione arcobaleno a vent’anni dalla liberazione (1990-2010), L. De Michelis et aa. [a cura di], Le Lettere, 2012. Associazioni: Nuova Accademia, socio fondatore [2017-*]; SiSi – Società Italiana di Storia Internazionale [2014-*]; ASAI – Associazione per gli Studi Africani in Italia, Segretario; membro del Comitato direttivo [2011-2012]; Associazione Alisei [Milano] [2010-*]; Centro Studi Problemi Internazionali – Cespi [Sesto S. Giovanni (Mi)] Membro del Comitato Scientifico dal 2003-*]; Associazione Afriche e Orienti già Membro del Comitato Direttivo (1998-2012) e socio fondatore dell’omonima rivista del cui comitato di redazione è membro [1998-*]; Rete civica Milano [2010-*].

 

Elena Gagliasso: Membro del Consiglio Direttivo e Socio Ordinario. Professore Associato (abilitato Prof. Ordinario) presso il Dipartimento di Filosofia dell’Università di Roma La Sapienza, insegna Filosofia della Scienza e Filosofia e Scienze del vivente. La sua ricerca va dalla filosofia della biologia moderna e contemporanea al legame tra scienza, filosofia e contesti socio-culturali. In particolare lavora sulla metodologia e sulla storia dell’evoluzionismo, dell’ecologia, della paleoantropologia, delle epistemologie naturalizzate, sul ruolo delle metafore cognitive e sulle tematiche del pensiero di genere tra bios e cultura, nonché sul legame contemporaneo tra ricerca, comunicazione e politiche della ricerca. Dirige il Centro di Ricerca Interuniversitario RESViva, è tra i fondatori dell’ex-CERMS e dell’Associazione Nazionale Donne&Scienza. È membro permanente del Collegio di Dottorato in Filosofia La Sapienza e ivi coordina il Seminario Continuativo EcoEvoCog. Partecipa regolarmente a Convegni Internazionali e ne organizza. Fa parte del Comitato Scientifico di Paradigmi. Rivista di Filosofia, di Testo & Senso e di Scienza e Filosofia. Tra i recenti lavori: (con Frezza), Metafore del vivente, 2010; (con Memoli e Pontecorvo), Scienza e Scienziati: colloqui interdisciplinari, 2011; (con Continenza e Sterpetti) Confini aperti: il rapporto esterno/interno in biologia, 2013, (con Della Rocca) Per una scienza critica, 2015, (con Passariello e Morganti) Percorsi evolutivi. Lezioni di Filosofia della biologia, 2016. Ultimi saggi: ‘Il dentro e il fuori dell’epistemologia: tra validazione e valutazione’, Rivista Politeia, n. 2, 2017, ‘Dalla razionalità alla ragionevolezza scientifica: deliberare nell’incertezza’, in Giurisprudenza e Scienza, Atti dei Convegni Lincei, 310, 2017.

 

Maria Immacolata Macioti: Membro del Consiglio Direttivo e Socio Fondatore. Laureata con 110 e lode alla Sapienza, in Filosofia, 10.12.1966, ha poi lavorato nella stessa università, fino all’ordinariato in”Sociologia dei processi culturali e comunicativi” ( 01.11.2003). Si è interessata soprattutto di sociologia generale, materia che ha insegnato per anni, a Sociologia e a Scienze della Comunicazione. Di sociologia urbana, da cui studi e ricerche su borgate e periferie romane, specialmente con Franco Ferrarotti e Gerardo Lutte; Alessandrino,Acquedotto Felice, Quarticciolo con Ferrarotti (replica ricerche anni ’60 (cfr. F. Ferrarotti e M.I. Macioti, Periferie da problema a risorsa, Sandro Teti editore, Roma2009), Acilia. Docente di Sociologia delle religioni, ha scritto diversi libri con la casa editrice Liguori di Napoli, Il fascino del carisma, - sul leader della Soka Gakkai, Daisaku Ikeda; del movimento hiunduista Ananda, Swami Krijananda e di Damanhur, Oberto Airaudi, nel 2009, da cui Les Leaders charismatiques. Quelle fonctions sociales et spirituelles? (Harmattan, Paris 2009). Sulla Soka Gakkai, Il Buddha che è in noi. Germogli del Sutra del loto, The Buddha within ourselves. Blossoms of the Lotus Sutra, University Press of America, Lanham Maryland, Oxford, 1984. Dal 2013 dirige per Aracne la collana “Religioni e società”. Si è interessata dell’approccio qualitativo alla ricerca, curando pubblicazioni con le edizioni Liguori e Monduzzi. Per l’Anrp (Associazione Reduci dalla Prigionia) dirige il Dipartimento Rifugiati e vittime di guerra. Collabora con la ex Discoteca di Stato, ora ICBSA. Ha scritto sul genocidio armeno, v. Il genocidio armeno nella memoria e nella storia (Nuova Cultura, Roma 2012) e, nel 2015, per Guida Ed. L’Armenia, gli armeni. Cento anni dopo. Segretaria di redazione de “La critica sociologica” diretta da Ferrarotti, collabora ad “Academicus”, del cui consiglio scientifico fa parte.

 

Paolo Maroscia: Membro del Consiglio Direttivo e Socio Ordinario. Paolo Maroscia, già professore ordinario di Geometria e Algebra presso l’Università di Roma “La Sapienza”, ha trascorso lunghi periodi di studio e di ricerca in Francia (Université Paris-Sud), Usa (Brandeis University), Canada (Queen’s University). Si è occupato di vari problemi riguardanti i fondamenti della geometria, l’algebra commutativa e la geometria algebrica e ha pubblicato i risultati delle sue ricerche in numerosi lavori apparsi su riviste internazionali. Ha curato l’edizione italiana del libro di M.F. Atiyah e I.G. Macdonald: Introduction to Commutative Algebra, con l’aggiunta di un’Appendice (Feltrinelli, 1981) e del volume di M. Artin: Algebra (Bollati Boringhieri, 1997). Inoltre ha pubblicato due testi di carattere didattico: Introduzione alla geometria e all’algebra lineare (Zanichelli, 2000) e Geometria e algebra lineare (Zanichelli, 2002). Da molti anni svolge un’intensa attività nel campo della didattica della matematica e della formazione degli insegnanti, con particolare riguardo agli aspetti interdisciplinari. In particolare, ha organizzato insieme con altri colleghi tre Convegni nazionali su “matematica e letteratura” presso il Dipartimento di Matematica dell’Università di Salerno, negli anni 2015, 2016, 2017; gli atti del I Convegno sono stati pubblicati nel volume, inserito in una collana dell’Unione Matematica Italiana: P. Maroscia-C. Toffalori-F.S. Tortoriello-G. Vincenzi, Matematica e letteratura. Analogie e convergenze (Utet, 2016).

 

Ilaria Meli: Membro del Consiglio Direttivo e Socio Ordinario. Laureata in Scienze Politiche e di Governo presso l’Università degli Studi di Milano e attualmente dottoranda presso la Sapienza Università di Roma in Applied Social Sciences. Nel 2013 ha fatto parte del gruppo di ricerca del Dipartimento di studi internazionali, giuridici e storico-politici dell’Università degli Studi di Milano per il progetto PRIN “Parlamenti nazionali e Unione europea nella governance multilivello”. Dal 2014 è membro di Cross – Osservatorio sulla criminalità organizzata dell’Università degli Studi di Milano, all’interno del quale ha collaborato a diversi progetti di ricerca, tra cui tre report sulle infiltrazioni mafiose nelle regioni del Nord Italia per la Commissione Parlamentare Antimafia e il progetto europeo ICARO sulle aziende sottoposte a misure di prevenzione.

 

Benedetta Merlo: Membro del Consiglio Direttivo, Tesoriere, Segretaria e Socio Fondatore. Laureata con 110 cum laude in Scienze Sociali Applicate presso L’università la Sapienza di Roma, con una tesi sull’impatto che la Politica Agricola Comune (PAC) ha dal punto di vista economico, sociale e culturale sui paesi che si affacciano sul mediterraneo. Ha lavorato presso la Commissione Agricoltura del Parlamento Europeo e al Ministero dell’agricoltura. Ha approfondito le tematiche riguardati l’Agricoltura Sociale, ha fatto parte del team di ricerca con il quale nel 2015 pubblica la “guida sull’agricoltura sociale nel Lazio”, approfondendo la tematica dell’integrazione e dell’inclusione sociale attraverso l’agricoltura. Lavora presso International Planning Committee for Food Sovereignty (IPC), la piattaforma globale che riunisce oltre 800 organizzazioni e movimenti sociali e 300 milioni di piccoli produttori di cibo, nel facilitare il dialogo e il dibattito tra la società civile, governi e altri attori che operano sul tema della Sicurezza Alimentare e dell’Alimentazione e del Diritto al Cibo. PhD candidate in Gestione Sostenibile delle Risorse agrarie, alimentari e forestali presso l’università degli studi di Firenze.

 

Arta Musaraj: Membro del Consiglio Direttivo e Socio Fondatore. Accademica albanese, Professore Ordinario in varie università albanesi e europee, è fondatore e redattore capo di Academicus International Scientific Journal. E’ coordinatrice generale del centro di formazione del imprenditorialità, ETC, un’iniziativa di SEED (South East Europe Development), del IFC (International Finance Corporation) e della Banca Mondiale.
Master of Science in Management (1996), Master of Science in Economia, Business Administration (2001), Doctor of Sciences (PhD) in Economics and Communication Studies (2004) e Professor Doctor (Prof.Dr) di Ricerca Scientifica nel campo della Comunicazione nelle organizzazioni e nelle amministrazioni (2012). Dal 1996, è docente universitario, titolare di cattedre nelle discipline dell’Economia e delle Comunicazioni Organizzative e co-partner di ricerca scientifica in prestigiose università europee pubbliche e private. Autrice di numerosi testi universitari, articoli e analisi scientifiche, e consulente e formatore certificato del IFC e World Bank.
Visiting Professor in Open Lectures e Master Class in Comunicazione e Amministrazione aziendale. Consulente ed esperto in varie organizzazioni e governi dell’Europa sud-orientale, ha fornito consulenza nei settori della comunicazione e amministrazione aziendale. Prima donna Rettore di una università in Albania. Membro dei consigli redazionali e scientifici di numerose riviste scientifiche internazionali in Europa, Asia e Stati Uniti. E’ “Cittadino onorario della Regione”, rilasciato dalla Regione di Valona, Albania. Ha acquisito i titoli onorari: “Gratitudine della città” e “Protagonista della città”, rilasciato dalla Municipio della Città di Valona e “Hononary Citizen” del Comune di Brataj, comune di origine della famiglia, e ha ricevuto il premio “The Name in Science 2012” dal Comitato Socrates Oxford, Regno Unito. Da gennaio a settembre 2013, Arta Musaraj, è stato Vice-Ministro della Difesa della Repubblica d’Albania.

 

 

 

 

 

 

 

Associazione Culturale Nuova Accademia - Codice Fiscale: 9791180582 

mail: segreteria@nuovaaccademia.org