Associazione Culturale Nuova Accademia - Codice Fiscale: 9791180582

mail: segreteria@nuovaaccademia.org  

“Cultura non è possedere un magazzino ben fornito di notizie, ma è la capacità che la nostra mente ha di comprendere la vita, il posto che vi teniamo, i nostri rapporti con gli altri uomini. Ha cultura chi ha coscienza di sé e del tutto, chi sente la relazione con tutti gli altri esseri ... Cosicché essere colto, essere  filosofo lo può chiunque voglia.” A. Gramsci

 

                                                                                                                                                                     

 

 

 

 

Il continuo e crescente processo di “globalizzazione” che ha avuto luogo negli ultimi anni nel nostro pianeta ha prodotto – come è ben noto – molteplici cambiamenti nella vita delle singole persone e in quella di interi popoli. Molti di essi sono stati analizzati e continuano a esserlo, mentre altri sembrano essere stati ignorati o percepiti come scarsamente rilevanti o addirittura non percepiti affatto. Inoltre, le nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione hanno avuto, e continuano ad avere, un ruolo non secondario in tale processo, avendo modificato – tra le altre cose – le modalità di analisi e di comunicazione della ricerca. Lo sviluppo delle conoscenze e la loro diffusione sono così avvenuti in forme e in direzioni spesso impreviste e talvolta anche non desiderate. Al riguardo, meritano particolare menzione e attenzione almeno le seguenti:

A tali forme e direzioni assunte dallo sviluppo delle conoscenze e dalla loro diffusione vanno inoltre aggiunte le seguenti circostanze:

Da tale quadro di riferimento dovrebbe emergere una insoddisfazione nei riguardi sia dei percorsi che la ricerca scientifica, accademica e non, ha ormai intrapreso negli ultimi decenni, sia delle modalità seguite per la valutazione dei suoi risultati.


Da qui nasce la proposta di costituire ‘Nuova Accademia’, il cui scopo principale è essere quello di esplorare se siano percorribili nuovi sentieri di ricerca e di confronto in direzioni diverse da quelle finora emerse. In particolare, essa fa propria l’esigenza di modalità di ricerca e di confronto interdisciplinari e transdisciplinari perseguibili in modo organico, e di assegnare valore positivo alle competenze derivanti dal confronto intergenerazionale.