IL FIORE CHE RIDE - NOVEMBRE 2019

 

E' una performance che è stata realizzata per tutt'altro motivo anche perchè io non sono una performer ma una regista di modeste capacità.

Andiamo con ordine.

Il 21 novembre di ogni anno vedo a Venezia alla festa della Salute. Ne ho parlato tanto e non mi ripeto.

Così la settimana scorsa, il giorno prima dell'acqua alta, cercavo di capire che tempo facesse a Venezia tramite una qualche webcam e ne ho incontrato una, anzi tre, la cui idea di base mi è sembrata geniale nella sua semplicità: mandare il segnale della web cam su YouTube e avere così una diretta streaming a costo zero, praticamente una diretta televisiva con un segnale fluido. So che ai profani tutto questo non dice nulla ma nel momento in cui lo vedessero si accorgerebbero della differenza enorme con le webcam viste fino a ora.

Dico solo che quando, parecchi anni fa, si sono cominciate a diffondere le webcam, l'immagine si aggiornava ogni 6/8 secondi. Ci ho anche fatto un corto un po' SCI-FI...

Mi viene l'idea di valorizzare questa fantastica quanto semplice idea con un'azione particolare ed ecco la performance. C'era però un problema: come registrare solo quel pezzo si tempo? Tra forum e tutorial ho trovato la soluzione tanto più divertente perchè la registrazione è stata fatta da Roma in diretta telefonica da Vittorio che è l'unico amico, e non si offendano gli altri, tanto bravo da riuscire a fare una cosetta così (e dire che fa il medico...) senza contare la pazienza di starmi appresso. GRAZIE, GRAZIE e GRAZIE ancora.

Che c'entra il fiore? Niente, l'idea era di un palloncino colorato che si notasse fra la gente che in questo tratto va verso la basilica della Salute. Avrei voluto un cuore rosso per dire dell'amore che ho verso la città, specialmente in questi giorni, ma non l'ho trovato e ho ripiegato felicemente su questa margherita colorata che ieri alla fine ho regalato a Margherita per la sua ragazzina Elena.

Ci sono un po' di retroscena che ho trovato divertenti. Per essere sicura di fare tutto in tempo ho comprato il palloncino appena arrivata ancora prima di andare in albergo. E quindi vaporetto, scale ripide in albergo, facce divertite...Mi hanno presa per una nonna che portava un regalo alla nipotina. Poi ieri mattina la scoperta, ma lo sospettavo, che in chiesa, doverosa tappa, non si può entrare col palloncino; così ho chiesto a un vigile urbano anziano (sono più buoni) di guardarmelo legato a una transenna il tempo di fare un saluto alla Madonna e alla Basilica. GRAZIE mille signor vigile gentile.  Inutile dire che ci ho messo più tempo a legarlo e slegarlo.

E dopo tanto parlare, ecco finalmente la performance registrata che, altrettanto inutile dirlo, dura poco più di un minuto.

L'effimero. Piacerebbe a Renato Nicolini che di effimero se ne intendeva moltissimo.

 

 

La webcam la trovate qui.

E' installata all'Hotel American Dinesen, che ringrazio, a San Vio. Su questo genere ce ne sono altre a Venezia ma questa, pur nel rispetto della legge che giustamente impedisce che le persone siano riconoscibili, è quella che inquadra più da vicino e, fra l'altro un pezzo di città dove c'è sempre un po' di passaggio (siamo vicinissimi all'Accademia) e quindi racconta la vita della città.

Grazie per la pazienza e a presto ritrovarci.

 

angela ermes cannizzaro :)